/ Attualità

Attualità | 02 luglio 2021, 11:31

Ventimiglia: 23 dicembre 2009... 2 luglio 2021, finalmente 'Cala del Forte' apre e svolta la città di confine (Foto e Video)

Sul piano turistico è un cambio di rotta fondamentale. La scommessa è per i prossimi 5 anni che saranno fondamentali per il turismo locale. Oggi l'inaugurazione alla presenza delle autorità e del Principe Alberto

Ventimiglia: 23 dicembre 2009... 2 luglio 2021, finalmente 'Cala del Forte' apre e svolta la città di confine (Foto e Video)

Erano le 15 del 23 dicembre 2009. Due giorni prima del natale di 12 anni fa veniva posata la prima pietra del porto turistico di Ventimiglia. Oggi 'Cala del Forte' è realtà. Una pagina di storia scritta dalle onde del mare, incastonate nel gioiello architettonico, insieme alle barche ormeggiate che andrà ad ospitare d'ora in poi.

LE INTERVISTE

LA CERIMONIA LIVE DA VENTIMIGLIA

Oggi per l'inaugurazione erano presenti Gaetano Scullino, il sindaco di Ventimiglia, così come dei vertici provinciali con il presidente Domenico Abbo e regionali con il presidente Giovanni Toti. Alla cerimonia ha preso parte anche il Principe Alberto II accompagnato dalle maestranze del Principato di Monaco. 

Nel 2009, erano presenti all’inaugurazione dell’epoca il Sindaco, Gaetano Scullino, la Giunta e i Consiglieri Comunali, insieme a Beatrice Parodi. Alla convention del tempo anche il Consigliere Regionale, Luigi Patrone, il Presidente della Provincia Gianni Giuliano, il Consigliere Provinciale Giovanni Ballestra, il Presidente di Confindustria Sandro Cepollina e la Prof. Maria Teresa Verda Scajola.

La società ‘Monaco Ports’ da tempo ha acquisito la proprietà dell’approdo ventimigliese di ‘Cala del Forte’. Dal 2016 il progetto del nuovo porto ha subìto l’accelerata necessaria per arrivare al traguardo odierno. Sono state realizzate le barriere frangiflutti, le pareti esterne, il molo centrale e i pontili esterni. A questo poi si aggiungono le numerose opere esterne, dai 35 negozi, già tutti assegnati ai numerosi parcheggi che serviranno il nuovo approdo: un ponte di collegamento rapido tra Ventimiglia e il vicino Principato di Monaco. 

Sicuramente un porto che sarà per Ventimiglia un cambio di rotta per il turismo di qualità, sempre in collaborazione con Montecarlo. Soltanto alcune settimane fa, l'8 marzo, è stato varato il Monaco One, il catamarano super veloce per collegare il nuovo porto di Ventimiglia con quello del Principato. Un trasporto via mare per gli armatori che ormeggeranno i propri yacht a ‘Cala del Forte’ e che permetterà di raggiungere il Principato nel giro di pochi minuti.

"Quando una giornata è come questa, servono poche parole. - ha esordito il governatore ligure Giovanni Toti - E' una bella giornata ed è simbolico che questo proto venga inaugurato alla fine di un lungo periodo di sofferenza che ci ha accumunato oltre la frontiera. Lo vediamo finito per una ripartenza del mar Mediterraneo della Liguria e del Principato. E' esempio di collaborazione che apre strada per tutti noi, una strada che spero sia lunga. Siamo il primo distretto di produzione della nautica in Liguria, bello avere dei posti per ospitare quello che le nostre maestranze costruiscono. Intorno al mondo c'è la speranza di tanti ragazzi di avere un futuro e una vita, non è il giocattolo di qualcuno ma la speranza di lavoro. Dobbiamo continuare a investire in questo mondo".

"Questo porto rompe le frontiere. 
- ha rimarcato Gianni BerrinoFa bene al turismo perchè rimarca l'internazionalità della nautica e del turismo nautico di cui la liguria, la provincia di Imperia e Ventimiglia possono diventare davvero capofila. E' una giornata che segna il restare della nostra regione. Adesso tocca alla nostra terra capire l'importanza e sfruttare al massimo quello che questo porto potrà dare come volano per l'economia ma anche per l'immagine. Questo porto rende giustizia all'immagine di Ventimiglia che ha tutte le carte in regola per diventare una delle capitali turistiche della nostra regione sia per le bellezze naturali, dal confine al Ventimiglia Alta, la costa è bellissima; sia per i reperti storici e la storia che ci sono qui a Ventimiglia e che vanno raccontati proprio per creare un prodotto turistico che fa bene alla zona ma anche a tutta la Liguria". 

Il Sindaco Gaetano Scullino ha così commentato: “Abbiamo iniziato questo progetto con Beatrice, un’avventura perché avevo promesso questo all’Onorevole Gianni Cozzi. Abbiamo lavorato per anni gomito a gomito e ricordo anche l’aiuto del Presidente Burlando, per l’unica città del mar Ligure che non aveva un porto. Nel 2009 siamo partiti, poi sono successe cose inaccettabili e oggi, essere qui è un motivo di grande soddisfazione. Nel 2017, con l’intuizione di Enrico Ioculano, ha scelto giustamente il Principato di Monaco che è a noi molto vicino, sul piano culturale ed economico”. Per Ventimiglia una svolta turistica ma anche nel mondo del lavoro: “Già oggi ci sono circa 50 posti di lavoro nuovi, ma devono anche partire tutte le attività commerciali, senza dimenticare l’arrivo dei diportisti. Avremo una attrazione turistica importante e stimiamo che il porto garantirà circa 300 posti di lavoro, compreso l’indotto. In più avremo una parte della città che sarà bellissima”.

L'ex Sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano, ha detto: "Già dai primi giorni da Sindaco, nel 2014, mi era chiaro che uno degli obiettivi da portare assolutamente a compimento era evitare che il porto restasse un'opera incompiuta nel cuore della nostra città. E così con molto lavoro e molta determinazione, insieme al mio Vice Sindaco Silvia Sciandra e tutta la mia amministrazione (Vera Nesci, Gabriele Campagna, Franco Faraldi, Gino Bedini, Pio Guido Felici, Mimmo De Leo, Diego Ferrari, Alessandro Ghirri, Franco Paganelli, Vincenzo Vitetta, Giusy Palumbo, Federica Leuzzi, Mauro Lazzaretti, Eugenia Pastor e Patrizia Acquista), abbiamo trasformato quel cantiere fermo da anni in una possibilità di sviluppo. È così che, tra pratiche e varianti, abbiamo posto le condizioni affinché si considerasse Cala del Forte un luogo appetibile dove approdare. L'obiettivo mi era chiarissimo: dare una possibilità di sviluppo alla nostra città, creare posti di lavoro e donare ai cittadini un altro nuovo spazio pubblico da vivere migliorando al contempo altre zone limitrofe di Ventimiglia con gli oneri della società, come il rifacimento della zona della Marina con il nuovo tunnel e l'ascensore per la città alta. È così che abbiamo dato tutto il nostro massimo supporto a SPM per realizzare corsi di formazione per operatori portuali, dai quali si attingesse poi per la scelta del personale. Ed è così che finalmente siamo arrivati ad oggi, all'inaugurazione di un porto che con più di una trentina di attività commerciali tra ristoranti, bistrot, caffetterie, una palestra e negozi di nautica e non solo, si rivela in tutta la sua bellezza. Oggi mi sento di gioire insieme a tutti coloro che hanno permesso di arrivare a questo traguardo: la mia amministrazione in primis, Giunta e Presidente del Consiglio, quella che le pratiche le ha studiate e votate, e chiaramente la Società Portuale di Monaco che ha dato fiducia a questa realtà e ha scelto Cala del Forte per realizzare un approdo di tale prestigio. Ora non resta che prendere al volo questo volano, anzi salpare su questa barca, e intraprendere un viaggio che porti alla valorizzazione della nostra città. P.s: non potevo iniziare il giorno del mio compleanno in modo migliore!"

 

Carlo Alessi - Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium