/ Attualità

Attualità | 02 luglio 2021, 07:11

Isole ecologiche ad Arma di Taggia: il Comune rileva difformità ma il servizio è pronto a partire

L'obiettivo dell'amministrazione è di riuscire a superare l'annosa problematica legata al degrado causato dall'esposizione dei sacchi di spazzatura nel pieno centro, con turisti e cittadini in transito.

Isole ecologiche ad Arma di Taggia: il Comune rileva difformità ma il servizio è pronto a partire

Partirà entro luglio la sperimentazione delle isole ecologiche, rivolte alle attività commerciali di Arma di Taggia. C'è stato qualche ritardo rispetto al programma del Comune. Un problema dettato dalle difformità, riscontrate dall'ente, rispetto a quanto chiesto alla ditta vincitrice dell'importante appalto.

Le isole ecologiche sono state posizionate sul territorio a ottobre dell'anno scorso. Da quel momento il Comune si è mosso anche per iniziare a identificare e prendere contatti con le attività di Arma di Taggia che avrebbero usufruito del servizio. Si tratta di apparecchiature completamente automatizzate che sfruttano l'uso di badge identificativi per il corretto conferimento dei rifiuti differenziati. 

La data di avvio del servizio è significativa, luglio, nel pieno della stagione turistica di Arma di Taggia. L'obiettivo dell'amministrazione è di riuscire a superare l'annosa problematica legata al degrado causato dall'esposizione dei sacchi di spazzatura nel pieno centro, con turisti e cittadini in transito. Insomma, propriamente non un bel vedere.

"Abbiamo completato la fase di collaudo - spiega il sindaco Mario Conio - le eccezioni presentate dal Comune sono state recepite dalla ditta che ha già dato corso alle modifiche richieste dal nostro ingegnere incaricato. Ci apprestiamo a prendere in consegna le strutture".

"A brevissimo saremo pronti a metterle in funzione per le attività commerciali per la prima metà di luglio mentre per le utenze domestiche ci vorrà più tempo. Si tratta di un cambiamento importante che in questa fase riguarderà negozi e ristoranti del centro di Arma di Taggia ma che avrà ancora maggior impatto quando coinvolgerà anche tutti gli altri cittadini. Sarà necessario prima di tutto predisporre per tempo un'adeguata campagna informativa per spiegare ai cittadini come usare il nuovo sistema". 

La 'Archimede Tecnologie' di Napoli nel 2019 ha vinto l'appalto per la fornitura di ben quattro 'isole' per altrettante zone da coprire sulla cittadina costiera. Le isole sono state posizionate sul lungomare e nella zona a ridosso della ciclabile ma in questa fase verranno usate soltanto dalle attività. Le isole promettono di migliorare la gestione della raccolta differenziata, nell'ottica soprattutto di andare a incidere anche sulla qualità delle singole frazioni di rifiuto divise. Il tutto con un obiettivo per il futuro, arrivare alla tariffazione puntuale, in modo che ogni attività e cittadino paghi per l'esatto quantitativo di spazzatura prodotta.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium