Leggi tutte le notizie di ARTIGIANATO & DE.CO. CON CNA ›

Artigianato & DE.CO. con CNA | 25 giugno 2021, 06:50

Badalucco (IM): passione e tradizione nel laboratorio artigianale de “La Canestra”

La passione per la cucina e l’amore per la vallata nei deliziosi piatti dello chef Danilo Rebaudo.

Badalucco (IM): passione e tradizione nel laboratorio artigianale de “La Canestra”

Proseguiamo il nostro viaggio con la Cna di Imperia per raccontare il territorio, la gastronomia, ma anche la storia, l'ambiente e il turismo. Un’occasione straordinaria per scoprire i migliori prodotti di artigiani, che con passione ed entusiasmo mantengono vive tradizioni secolari.

Oggi andiamo a Badalucco, situato nel cuore della valle Argentina, Antico borgo medievale, presenta tipiche case in pietra a vista affacciate su stretti vicoli, alternati a piazzette di grande fascino. Nei terrazzamenti coltivati in gran parte ad uliveto, si producono ortaggi di particolare pregio. Il paese è famoso anche per la sagra dello stoccafisso, che si tiene la terza domenica di settembre.

Per chi passa da queste parti e non vuole resistere alla tentazione del buon cibo, la gastronomia “La Canestra” rappresenta una tappa obbligata per l’acquisto di gustose prelibatezze e i migliori prodotti tipici della vallata.

Qui opera lo chef, Danilo Rebaudo, che dopo aver maturato un’importante esperienza come chef, ha avviato questa attività. Il laboratorio, si è affermato da subito come punto di riferimento importante sia per i residenti nella valle e sia per i turisti, che cercano prodotti di eccellenza legati alle tradizioni gastronomiche del territorio.

 

(Riprese video e montaggio di MC- Massimo Cimiotti videomaker)

Nel video avete potete gustare con gli occhi una panoramica delle perle gourmet offerte da questo laboratorio e scoprire il segreto del suo successo, che sta nella semplicità e freschezza delle preparazioni con la scelta di materie prime sempre di qualità

 

L’attività del laboratorio di gastronomia e pasticceria è strettamente legata a quella dell’azienda agricola di famiglia, che fornisce i principali ingredienti delle preparazioni a partire dagli ortaggi e da un delicato olio Evo di Taggiasca, condimento indispensabile dei piatti tipici locali. Verdure a km zero, utilizzo di ingredienti genuini e naturali, comprese carni provenienti da allevamenti rigorosamente selezionati, sono il punto di partenza di una produzione artigianale d’eccellenza.

Il pane, prodotto in piccole quantità e in diverse varianti dai dieci cereali, ai mirtilli, dalla Borraggine e ai semi di Lino, si aggiunge ad una produzione da forno già ampia e che comprende Ciappe, Canestrelli e focacce, torte verdi e verdure ripiene. Cavalli di battaglia fra i secondi oltre allo Stoccafisso, cucinato in molti modi, compreso il Brandacujun, molto amato dai turisti in ogni stagione, ci sono il Coniglio alla ligure in versione disossata e una Cima alla badalucchese con ripieno esclusivamente di verdure, cucita a mano e cotta come vuole la tradizione.

Immancabili i Ravioli con il tradizionale ripieno di bietole e borragine e rigorosamente fatti a mano utilizzando il mattarello. Una segnalazione merita anche il reparto pasticceria, dove troviamo dolci artigianali secchi e proposte in graziose confezioni regalo, che spaziano dai profumi della lavanda a quelli dello zafferano e dell’olio.

Su ordinazione forniscono anche un originale servizio di catering, che permette di portare i sapori della valle Argentina anche in occasioni di particolari cerimonie o rinfreschi.

 

Come spiega il direttore dell’associazione di categoria degli artigiani, Luciano Vazzano si tratta “prodotti di grande eccellenza e produzioni rare. Questi sono i veri protagonisti di questo viaggio che porta i lettori a scoprire le bellezze del territorio e da dove viene quello che mangiamo e da chi è prodotto. Ma soprattutto scopriamo anche il grande contributo degli artigiani alla conservazione dell’ambiente, alla salvaguardia delle tradizioni e ed allo sviluppo di un nuovo turismo esperienziale. Un viaggio fra le botteghe artigiane del Ponente ligure, che rappresentano anche un presidio di socialità per tanti borghi e vallate dell’entroterra. Un percorso alla scoperta di realtà artigianali, che non sono semplici laboratori o negozi, ma veri punti di ritrovo e di cultura, dove il lavoro dell’uomo genera bellezza e prodotti unici. Artigiani consapevoli dell’importanza del rapporto con l’ambiente e il territorio, custodi di tradizioni millenarie, ma aperti all’innovazione e con tante storie da raccontare”.

La Canestra si trova a Badalucco in provincia di imperia in via Cristoforo Colombo, n.68, telefono: 329 325 8531

 

 

Claudio porchia

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

martedì 14 settembre
venerdì 03 settembre
martedì 31 agosto
venerdì 27 agosto
mercoledì 25 agosto
martedì 24 agosto
venerdì 20 agosto
martedì 17 agosto
venerdì 13 agosto
venerdì 06 agosto
martedì 03 agosto
venerdì 30 luglio
martedì 27 luglio
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium