/ Cronaca

Cronaca | 17 giugno 2021, 10:37

Bordighera: Villa Pompeo Mariani senza telefono e sito internet per una bolletta non pagata, Carlo Bagnasco "E' un'odissea"

Dopo i danni provocati dal Covid ora la fondazione non è contattabile sia al telefono che sul web. Nonostante 11 giorni di chiamate e tentativi, al momento è tutto ancora fermo. Bagnasco "Andremo dai Carabinieri"

Bordighera: Villa Pompeo Mariani senza telefono e sito internet per una bolletta non pagata, Carlo Bagnasco "E' un'odissea"

Non è bastato il Covid, che ha portato via incassi per 40/50mila euro. Ora a Villa Pompeo Mariani di Bordighera (una delle eccellenze della città e importante casa-museo riconosciuta a livello nazionale ed internazionale) è ‘scomparso’ lo storico numero di telefono, 0184265556.

Senza ristori dal Governo e con una clientela da ricostruire per gli effetti del Covid, ora l’associazione che gestisce la villa non può più ricevere prenotazioni per le visite guidate, visto che il telefono di riferimento ormai da quasi vent'anni, conosciuto da musei, istituzioni e collezionisti, risulta inesistente o momentaneamente non raggiungibile.

Il sito Internet della ‘Fondazione Pompeo Mariani’ è misteriosamente scomparso e quindi non più consultabile ed il collegamento internet è impraticabile. I fatti vengono alla luce da lunedì mattina, quando alcuni turisti hanno lamentato di non poter contattare l’associazione. “Constatiamo che la linea telefonica è isolata – ci dicono i responsabili – e, oensando ad un guasto chiamiamo il 187. Dopo diversi contatti ci viene detto che la linea è stata momentaneamente sospesa per mancato pagamento della bolletta fi gennaio 2021 e ci viene assicurato il riallaccio dopo il pagamento. Effettuato il versamento inizia la nostra odissea. Purtroppo constatiamo che nonostante i nostri solleciti la linea non è stata riattivata e, alla fine, ci viene detto che è stata cessata per morosità e che è impossibile riattivarla con lo stesso numero”.

Il danno è gravissimo perché cambiare numero implica tantissime problematiche: “Lo specifichiamo in diverse mail e PEC inviate alla Telecom ma non abbiamo esito alcuno. Alla fine ci viene consigliato da un operatore del 187 di passare ad altro gestore per riavere lo stesso numero, gestore che ieri ci comunica che Telecom non intende concedere la riattivazione”.

Intanto il sito internet risulta in scadenza a marzo 2022 e la fondazione sta effettuando accertamenti: “Questa ennesima triste vicenda che ci colpisce dovrebbe indurre qualcuno a prendere adeguati provvedimenti ed oggi stesso ci recheremo dai Carabinieri”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium