/ Sport

Sport | 11 giugno 2021, 13:39

Tennis, l’Open di Bordighera esalta i padroni di casa: oggi il gran finale, con quattro talenti giovanissimi

A giocarsi il titolo alle 16.30 sono rimasti in quattro, due ragazze e due ragazzi, tutti del Piatti Tennis Center e tutti giovanissimi.

Tyra Grant, italo-statunitense classe 2008 del Piatti Tennis Center, è in finale nel torneo Open sui campi del Bordighera Lawn Tennis Club 1878

Tyra Grant, italo-statunitense classe 2008 del Piatti Tennis Center, è in finale nel torneo Open sui campi del Bordighera Lawn Tennis Club 1878

Una vetrina per la città di Bordighera, per il suo Lawn Tennis Club 1878, per il Piatti Tennis Center e i tanti giovani che lì lavorano per costruirsi una carriera nel mondo della racchetta. È la direzione presa dall’Open maschile e femminile da 1.450 euro di montepremi, che il Piatti Tennis Center ha portato sui campi dello storico club di via Stoppani, come primo segno tangibile della freschissima collaborazione fra il Comune e il centro del tecnico comasco. Oggi alle 16.30 l’Open vivrà il suo gran finale: a giocarsi il titolo sono rimasti in quattro, due ragazze e due ragazzi, tutti del Piatti Tennis Center e tutti giovanissimi. Basti pensare che il più esperto del gruppo è Peter Buldorini, bolognese classe 2004, che agli ottavi di finale aveva eliminato Rocco Piatti (figlio di coach Riccardo) e poi si è ripetuto superando prima Matteo Tosi e poi il 19enne francese Lisandru Rodriguez, battuto per 5-7 7-6 6-3 al termine di una furibonda battaglia. A contendergli il successo finale, Buldorini troverà il compagno di allenamenti Giacomo Nosei, 2.6 ligure a sua volta protagonista di un grande torneo. Ha mostrato un ottimo tennis e un carattere ancora migliore, che gli ha permesso di arrampicarsi fino alla finale vincendo tre match di fila al terzo set. Fondamentale quello nei quarti di finale contro la prima testa di serie Alessandro Demichelis (6-2 3-6 6-3 il punteggio), prima del 6-3 4-6 6-3 imposto a Lorenzo Ferri in una semifinale di stampo Piatti Tennis Center.

Lo stesso succederà per la finale femminile, che vedrà di fronte la 16enne slovena Masa Viriant e l’italo-statunitense Tyra Grant, addirittura classe 2008. Un risultato che fa notizia ma non sorprende, visto le qualità della giovane che da anni si allena a Bordighera, ed è una fra le più forti giocatrici al mondo nella categoria under 14. È stata lei in semifinale a far fuori la numero uno del seeding Emma Pedretti (6-3 6-4), mentre la Viriant non ha lasciato nemmeno un game a Gaia Oliva. “Abbiamo visto tante belle partite e un ottimo livello di gioco – dice Luigi Bertino, direttore del Piatti Tennis Center –, e siamo felici che i nostri ragazzi si siano distinti arrivando fino in fondo. Sia Nosei sia Buldorini si potevano considerare degli outsider, e invece a giocarsi il titolo ci saranno proprio loro”. Le due finali sono in programma in contemporanea alle 16.30, con ingresso libero e gratuito. A seguire le premiazioni. Un’occasione da non perdere per buttare un occhio nel futuro, e dare uno sguardo a quattro potenziali protagonisti del tennis che verrà.

RISULTATI

Singolare maschile – Quarti di finale: Nosei b. Demichelis 6-2 3-6 6-3, Ferri b. Tramontin ritiro, Buldorini b. Tosi 6-1 6-3, Rodriguez b. Cacciapuoti 6-2 6-0. Semifinali: Nosei b. Ferri 6-3 4-6 6-3, Buldorini b. Rodriguez 5-7 7-6 6-3.

Singolare femminile – Semifinali: Grant b. Pedretti 6-3 6-4, Viriant b. Oliva 6-0 6-0.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium