/ Economia

Economia | 10 giugno 2021, 07:00

Riapre il casino di Sanremo ed è subito boom

La Regione Liguria è passata da poco in zona bianca e si sta tornando piano piano alla normalità. Fondamentalmente tutte le attività hanno ricominciato a lavorare, dopo un periodo di grande crisi. Ed è la volta anche del casino di Sanremo.

Riapre il casino di Sanremo ed è subito boom

La Regione Liguria è passata da poco in zona bianca e si sta tornando piano piano alla normalità. Fondamentalmente tutte le attività hanno ricominciato a lavorare, dopo un periodo di grande crisi. Ed è la volta anche del casino di Sanremo.

Anche lo storico edificio, infatti, ha riaperto i battenti dopo diversi mesi, a causa delle chiusure previste dal Governo per contrastare la diffusione del Coronavirus.

Chiusure e diffusione del gioco online

Le chiusure in questione hanno riguardato il settore del gioco legale in maniera fondamentalmente continua da marzo dello scorso anno. Un settore fondamentalmente tartassato, che non ha visto possibilità per poter tamponare le ingenti perdite.

Ciò ha portato ad una diffusione e un’affermazione impressionante del gioco online e di tutto ciò che ne consegue. Basti pensare al fatto che molte persone abbiano cominciato a ricercare i famosi bonus scommesse, ovvero i bonus di benvenuto che vengono assegnati al momento dell’iscrizione ai vari siti.

Con l’aumento del numero dei vaccinati e il conseguente calo drastico dei contagi, però, il settore sta pian piano tornando alla normalità.

Casino di Sanremo: primo giorno, già un successo

Ed il primo giorno di apertura del casino di Sanremo, dopo tanti mesi di chiusura, è stato già un enorme successo. Erano presenti tantissime persone all’ingresso, in coda. Oltretutto, l’apertura stessa è stata accompagnata da un concerto di un quartetto d’archi, alla presenza di diverse personalità influenti, tra cui il sindaco della città.

Il casino è stato anche soggetto ad una vera e propria ristrutturazione che ne ha modificato la struttura per far fronte alle misure anti-Covid. È stato presentato un nuovo bistrot, dove possono essere garantite le distanze di sicurezza, nonché riorganizzati altri servizi di lavoro. Ricordiamo che il casino attualmente conta circa duecento dipendenti. Già sono stati previsti vari tornei, in primis quello di poker, che ogni anno attira tantissime persone.

Una storia consolidata

D’altronde, la storia del casino di Sanremo è consolidata e affermata nel tempo. Basti pensare al fatto che si tratta della prima vera e propria casa da gioco italiana. È stato fondato nel 1905, con una struttura ideata e realizzata dall’architetto francese Eugène Ferret.

Durante gli anni Trenta, il casino divenne un vero e proprio polo internazionale, anche per quanto riguarda la cultura in generale. Venne persino chiamato a collaborare Pietro Mascagni, per ricevere consulenze musicali, nonché Luigi Pirandello, per la realizzazione di eventi letterari.

L’edificio si è pian piano sviluppato enormemente: vennero aggiunte due cupole laterali, e una sala Cinquecento, decorata con un soffitto in legno e varie scene di caccia alle pareti. Nel 1951 il Casino è stato sede del Festival della Canzone italiana.

Attualmente si trovano circa 480 slot machines, nonché svariati tavoli verdi per giocare al poker e alla roulette. Sono tanti, inoltre, gli aneddoti che riguardano la struttura. Per esempio, si dice che la statua di Odoardo Tabacchi, che raffigura una fanciulla nuda, andrebbe toccata perché porta fortuna. Anche Eduardo e Peppino De Filippo furono più volte ospiti del casino.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium