/ Attualità

Attualità | 09 giugno 2021, 12:53

Tre bandiere verdi sventolano su Taggia: cerimonia di consegna alle scuole Pastonchi, Soleri e Mazzini

Si chiude così anche quest'anno il progetto Eco Schools, portato avanti nelle tre scuole. Il Comune di Taggia promuove questo percorso virtuoso dal 2018.

Nella gallery fotografica le tre cerimonie di consegna

Nella gallery fotografica le tre cerimonie di consegna

Tre bandiere verdi sventolano su Taggia. Il riconoscimento è arrivato per le scuole, Pastonchi di Arma di Taggia, Mazzini di Levà e G.B. Soleri di Taggia. Si chiude così anche quest'anno il progetto Eco Schools, portato avanti nelle tre scuole. Il Comune di Taggia promuove questo percorso virtuoso dal 2018.

La cerimonia di consegna si è svolta nel rispetto delle misure anti Covid, alla presenza degli insegnanti referenti per il progetto, delle rappresentanti della FEE (l’ente europeo che assegna il la bandiera ndr) Albina Savastano e Martina Dri, l'assessore all'istruzione Barbara Dumarte, il consigliere comunale con delega alle politiche giovanili Manuel Fichera, la referente per il Comune Roberta Borioli e il comandante della stazione Carabinieri di Taggia, il luogotenente Mauro Felice Rinaldi.  

Le tematiche quest'anno approfondite dagli alunni di queste tre scuole sono state toccate dall'attualità. Le classi della Pastonchi hanno preso spunto dal guasto all'acquedotto e dalla conseguente chiusura della scuola per un giorno. Da qui si è sviluppato un discorso per far comprendere ai bambini quanto l'acqua non sia un bene inesauribile, anzi: una risorsa da tutelare e valorizzare, sinonimo di vita. Un bene prezioso soprattutto oggi che se ne fa un uso ancora maggiore lavandosi molto più spesso le mani. 

Invece, alla scuola Soleri di Taggia, il progetto di quest'anno era volto alla conoscenza del territorio e in particolare delle tradizioni. Il pensiero è andato subito a San Benedetto, manifestazione clou del febbraio tabiese, assente per via delle misure nazionali anti Covid. I bambini hanno potuto 'assaporare' un po' della magia in costume legata a questo appuntamento con una visita speciale che ha permesso di comprendere anche il valore dei rioni, come elemento portante della comunità per tramandare le tradizioni e nel valorizzare oltre che abbellire il territorio.

Infine, alla scuola Mazzini di Levà si è puntato sull'aumento del consumo di rifiuti di plastica da quando è iniziata la pandemia. La raccolta differenziata e l'importanza di ridurre la produzione di plastica sono stati gli argomenti principali in questo cammino. Così, partendo da questa frazione di rifiuto, i bambini si sono sfidati in una simbolica gara a produrne il minor quantitativo e a riciclare il più possibile per realizzare nuovi oggetti.

Soddisfazione per l'assessore Dumarte che nel corso delle tre cerimonie di consegna ha elogiato l'operato dei docenti e dei bimbi che hanno conseguito questo importante risultato nonostante le difficoltà imposte dalla pandemia. La consegna della bandiera verde è sempre un momento molto atteso dai bimbi: il coronamento di un percorso formativo che esce dalle aule delle scuole per approdare nel quotidiano, in famiglia, a casa. Una maggior consapevolezza per migliorare la vita di tutti noi, genitori compresi. 

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium