/ Attualità

Attualità | 09 giugno 2021, 16:01

Autostrade: Crucioli e Volpi (Alternativa C'è) chiedono la revoca della concessione ad Atlantia senza assegno

I parlamentari hanno presentato la mozione al Governo perchè "Atlantia non va coperta di soldi vista la gravità dell'inadempimento"

Autostrade: Crucioli e Volpi (Alternativa C'è) chiedono la revoca della concessione ad Atlantia senza assegno

“Come L'Alternativa C’è, a prima firma di Francesco Forciniti (alla Camera) e Mattia Crucioli (al Senato), abbiamo presentato una mozione per chiedere al Governo di rigettare l'accordo con Atlantia e attuare immediatamente la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia. L'accordo raggiunto per togliere le autostrade ai Benetton, infatti, prevede per loro un corposo assegno di 2,4 miliardi di euro. Dopo quello che hanno combinato, davvero lo Stato vuole coprirli di soldi?”. Lo dichiarano la deputata e il senatore de L’Alternativa C’è, Leda Volpi e Mattia Crucioli. 

“Crediamo che si debba invece procedere, evidenziano, per gravità dell’inadempimento, alla risoluzione della convenzione e all'estinzione anticipata del rapporto concessorio con Aspi, adottando iniziative per una successiva nazionalizzazione di circa 3.000 chilometri di rete autostradale. Questo è ciò che chiediamo. Questo è ciò che sarebbe giusto. Ingiusto, invece, sarebbe che si finanziassero i responsabili delle mancanze che hanno causato tragedie come il Morandi, ricevendo in cambio un bene pubblico deteriorato e da tempo non soggetto alla giusta manutenzione, sui cui lo Stato si vedrà costretto a investire ingenti risorse per ripianare le inadempienze. Come lo farà? Facendo entrare nel consorzio gruppi privati e stranieri, con il rischio di una prossima cessione a privati dello stesso bene pubblico, una volta sanati i debiti?”.

“Va scongiurato l'ennesimo regalo miliardario, concludono Volpi e Crucioli, il Governo proceda invece alla revoca delle concessioni, dando seguito al procedimento amministrativo avviato ai tempi del Conte I, inspiegabilmente sospeso l'anno successivo e mai più riavviato”. 

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium