/ Sport

Sport | 07 giugno 2021, 16:30

Zona bianca e riapertura delle piscine, "Alla Cascione tanto entusiamo e voglia di ripartire" (foto e video)"

Una notizia accolta con entusiasmo dai frequentatori della piscina Cascione di Imperia

Zona bianca e riapertura delle piscine, "Alla Cascione tanto entusiamo e voglia di ripartire" (foto e video)"

Con la Liguria in zona bianca riaprono molte attività, tra cui le piscine al chiuso. Dopo l'incertezza iniziale, il governo con le nuove linee guida ha stabilito le riaperture degli impianti natatori. Una notizia accolta con entusiasmo dai frequentatori della piscina Cascione di Imperia.




C'era abbastanza paura per il fatto che non potessimo ripartire ancora oggi, - spiega a Imperia News il direttore generale della Rari Nantes Matteo Gai - perché effettivamente le normative nell'ultimo mese sono state abbastanza confuse. Siamo aperti oggi perché la Liguria è entrata in zona bianca. Questo ci consente di avere di nuovo la piscina a 360 gradi, sia con la parte agonistica che in realtà abbiamo già fatto in inverno e primavera, ma adesso anche con tutte quelle le attività commerciali, dal fitness alla scuola estiva che parte dalla prossima settimana, quindi i bambini dai 4 ai 12 anni li potremo tenere dalle 7.30 alle 17, facendo un bel servizio di scuola bis, di asilo e dove insegnare a nuotare, far fare i compiti per le vacanze e tante attività”.

Ripartono anche la scuola nuoto, il nuoto libero e tutte le attività previste prima della chiusura imposta dal covid. “In più il solarium allestito all'esterno ci consente di poter vivere la piscina a pieno”, continua Gai, che questa mattina, insieme allo staff della Rari Nantes ha trovato i frequentatori della piscina fuori, in attesa della riapertura.Le persone che sono in pensione, molto affezionate all'impianto le troviamo che aspettano già da venti minuti. Questa mattina c'era ancora più voglia delle altre volte, un bel segnale e un bel modo per ripartire”, commenta.

Tutti in piscina, ma le regole, seppur meno restrittive rimangono: “Dal primo giugno c'è stata una modifica alle linee guida che ha consentito le docce, cosa che prima non si poteva fare nell'agonismo. Per quel che concerne lo spogliatoio, nel momento in cui ci si cambia bisogna riporre tutto nel proprio zaino senza lasciare indumenti sparsi. Anche dal punto di vista degli spogliatoi noi abbiamo la fortuna di avere la Cascione che è un impianto enorme, quindi per fortuna non abbiamo problematiche per dare un servizio in modo totale”, conclude il direttore generale della Rari Nantes.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium