/ Cronaca

Cronaca | 18 maggio 2021, 07:11

Ventimiglia: situazione migranti, Scullino risponde al Vescovo e al Consigliere di opposizione Domenico De Leo

La scorsa settimana Mons. Suetta era intervenuto sulla paventata possibilità di utilizzo del convento dei Frati Maristi mentre De Leo aveva evidenziato come i partiti di maggioranza ad eccezione di Lega e FdI sarebbero favorevoli a un centro di accoglienza

Ventimiglia: situazione migranti, Scullino risponde al Vescovo e al Consigliere di opposizione Domenico De Leo

“L’arrivo del Capo dipartimento del Ministero a Ventimiglia per la terza volta significa che c’è una particolare attenzione sul territorio. La città sta attraversando da due anni difficoltà oggettive ed abbiamo fatto di tutto per fare un’inversione di marcia. Mi auguro che, a breve possano essere attuate le indicazioni del Ministero dell’Interno e si tocchino con mano le differenze”.

Lo ha detto il Sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino, incalzato a pochi giorni dalla visita del Prefetto Michele Di Bari, in relazione alla situazione migranti nella città di confine. Il primo cittadino ha anche commentato le dichiarazioni del Vescovo sulla paventata ristrutturazione dell’ex convento dei Frati Maristi: “Il Vescovo Suetta è sempre molto gentile e sappiamo come gli stia a cuore il problema umanitario di chi arriva, come a tutti noi. Sinceramente sull’ex convento non sono stato coinvolto ma, noi continuiamo a dire che il centro di transito è stato chiuso a luglio perché non ha dato i risultati sperati. Noi vorremmo che ci fosse un interessamento diverso, con gli spostamenti in pullman nei centri preposti e una maggiore attenzione sui treni in arrivo da Genova e Savona. Di 100 migranti che arrivano, 60 sono regolari e comunque ce ne interesseremo, ma 40 sono irregolari e chiediamo che questi vengano accompagnati nei luoghi preposti”.

Abbiamo anche chiesto al Sindaco un commento sulle dichiarazioni rilasciate dal Consigliere di opposizione, Domenico De Leo, sul possibilismo paventato da Forza Italia e ‘Lista Scullino’ per un’eventuale riapertura di un centro di accoglienza: “I consiglieri di opposizione fanno il loro giusto mestiere. In maggioranza ci sono delle sensibilità diverse ma il problema principale non cambia perché tutti vorremmo risolvere il problema della qualità della vita dei cittadini, ma anche chiudere i bivacchi e mettere in sicurezza la città. Ritengo che, a oggi, non c’è nessuna sicurezza che con un centro di identificazione, si possa risolvere il problema delle presenze a Ventimiglia. Questo porta alla percezione di insicurezza, in particolare nelle ore notturne”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium