/ Politica

Politica | 11 maggio 2021, 15:30

A Imperia mai applicata l'ordinanza plastic free, Verda (Imperia al Centro): "Nostra proposta non sarebbe stata coercitiva" (video)

L'amministrazione, visto il momento di difficoltà che colpisce soprattutto le attività di ristorazione, ha preferito evitare il pugno duro, ma la spiegazione fornita in consiglio dall'assessore all'ambiente Laura Gandolfo non ha convinto Verda

A Imperia mai applicata l'ordinanza plastic free, Verda (Imperia al Centro): "Nostra proposta non sarebbe stata coercitiva" (video)

A Imperia non è di fatto mai stata applicata l'ordinanza del sindaco Claudio Scajola sul divieto di utilizzo di plastica monouso da parte delle attività commerciali. La conferma è arrivata ieri dopo la question time del consigliere comunale di 'Imperia al Centro' Edoardo Verda. L'amministrazione, visto il momento di difficoltà che colpisce soprattutto le attività di ristorazione, ha preferito evitare il pugno duro, ma la spiegazione fornita in consiglio dall'assessore all'ambiente Laura Gandolfo non ha convinto Verda, che prima che il sindaco emettesse l'ordinanza aveva proposto che il superamento dell'utilizzo della plastica avvenisse tramite un progetto che avrebbe coinvolto spontaneamente i commercianti, quindi senza lo spettro di una multa.





“Avevo chiesto al comune – ha spiegato Verda a Imperia News - di portare avanti un progetto per il superamento dell'utilizzo della plastica monouso all'interno dei servizi commerciali che avessero aderito spontaneamente. L'idea era volta a cercare di sensibilizzare e educare i cittadini al tema, utilizzando gli stessi commercianti che avrebbero aderito come megafono per veicolare il tema e il problema. L'amministrazione aveva ritenuto di non accettare la proposta che era stata rifiutata, con anche qualche difficoltà di comprensione in consiglio, e poi era stata riproposta dal sindaco con un'ordinanza che di fatto vieta in tutto il territorio comunale l'utilizzo della plastica monouso”.

Ieri Verda ha presentato una question time per chiedere conferma del fatto che l'ordinanza non sia di fatto mai stata fatta rispettare.

“Abbiamo chiesto conferma all'assessore all'ambiente che ci ha risposto che effettivamente non sono mai stati eseguiti controlli in tal senso, giustificandosi anche in maniera parzialmente comprensibile, sostenendo che vista la situazione dei commercianti non hanno ritenuto giusto fare multe a chi non si fosse adeguato alla tematica. La mia risposta è stata negativa, perché da una parte ho sottolineato come invece il nostro progetto non avrebbe richiesto un controllo sul territorio, ma sarebbe stato a partecipazione volontaria dei commercianti, con un fine educativo. Inoltre ho sottolineato il fatto che sono assolutamente contrario alla multa come strumento coercitivo come l'ha intesa l'amministrazione, però dal momento in cui si fa un'ordinanza vietando l'utilizzo della plastica in tutta la città, se non viene fatta rispettare di fatto è un controsenso”.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium