/ Attualità

Attualità | 04 maggio 2021, 15:31

A Ventimiglia è il giorno dei nuovi parcheggi: anche il presidente Toti in città per le inaugurazioni (Foto e Video)

Il via delle cerimonie con la posa della prima pietra al parcheggio di corso Genova, poi tappa a San Secondo e al ‘Eiffel’

Le immagini da Ventimiglia

Le immagini da Ventimiglia

Ventimiglia posa la prima pietra per creare nuovi posti auto e, per l’occasione, in città è arrivato anche il presidente Giovanni Toti

Questo pomeriggio, alla presenza del sindaco Gaetano Scullino e dei rappresentanti della maggioranza, è stata posata simbolicamente la prima pietra del lavoro che porterà alla creazione di un parcheggio sulle aree ferroviarie di Ventimiglia, in corso Genova. Un intervento che la città di confine attende da decenni.
Sono circa 1.100 nuovi posti auto nel centro cittadino e una nuova ciclabile a monte dalla quale si potrà ammirare il teatro romano e tutte l'area archeologica.

La ditta ‘CLS’ di Dolceacqua, con ribasso del 10,80%, ha intanto ultimato il nuovo parcheggio dietro la stazione ferroviaria, mentre la Masala si è aggiudicata i lavori del parcheggio grande lungo corso Genova e la Silvano quelli del nuovo parcheggio posto tra la stazione e il sottopasso di via San Secondo. Nella zona sarà anche recuperato l’edificio del noto ingegnere francese Gustave Eiffel.

"Oggi è un giorno particolarmente importante per Ventimiglia. - sottolinea Gaetano Scullino, sindaco di Ventimiglia - Siamo ormai certi che quello che sembrava essere solo un sogno, dopo 30 anni, si sta avverando. Ventimiglia avrà presto oltre 1.100 nuovi parcheggi nelle aree ferroviarie dismesse del centro cittadino".    

Ammonta a oltre 6 milioni e 400mila euro il finanziamento dal Fondo Strategico stanziato da Regione Liguria per il Comune di Ventimiglia per la realizzazione di questi parcheggi pubblici. "Non finirò mai di ringraziare il Presidente Toti e tutti i suoi assessori regionali che hanno curato la pratica nell’estate del 2020, in particolare Marco Scajola, Gianni Berrino e Giacomo Giampedrone. - aggiunge il primo cittadino - Per Ventimiglia la realizzazione di questi parcheggi pubblici significa dare nuove opportunità e rendere più vivibile la nostra città, ma anche permettere la riqualificazione di zone di sedime ferroviario abbandonate, che vengono recuperate e convertite per essere al servizio di cittadini e turisti, pensando all’ambiente".

"Abbiamo voluto dei progetti che non fossero esempio di cementificazione ma bensì di sostenibilità ambientale, con zone di svago e di facile accessibilità nei movimenti per tutti. Ricordo che grazie al protocollo d’intesa con il Gruppo Ferrovie dello Stato, ringrazio tutti i loro dirigenti e amministratori, che il mio Staff ha portato a termine, oggi siamo qui a dare inizio ai lavori del più grande dei tre parcheggi, quello di Corso Genova. - ricorda Scullino - Poi andremo ad inaugurare il parcheggio di San Secondo che è già terminato e a prendere visione del terzo parcheggio che abbiamo denominato parcheggio Eiffel, in onore del notissimo ingegnere francese che aveva strutturato l’adiacente edificio ferroviario che questa amministrazione comunale e regionale vogliono trasformare in un palazzetto della salute, Presidente Toti abbiamo ancora bisogno di te.  Tutti i parcheggi saranno pronti e operanti per la fine del 2022".

"Con la prima pietra di oggi – commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – si avvia qui la parte più ampia di un importante progetto di valorizzazione urbana, che va a recuperare queste aree ferroviarie dismesse creando un grande parcheggio che andrà ad affiancarsi a quello già esistente di San Secondo e al futuro park Eiffel. In questo modo non solo si riqualificano delle aree da tempo lasciate a sé stesse, ma si offre un servizio a cittadini e turisti, andando a colmare uno dei problemi più sentiti della città, quello del parcheggio. L’obiettivo finale è quello di alleggerire il centro dalle auto, e in questo modo valorizzarle sempre di più la cittadina di Ventimiglia: si tratta di un progetto in cui abbiamo creduto fin dall’inizio, finanziandolo col Fondo strategico di Regione Liguria”

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium