Attualità - 04 maggio 2021, 11:38

Reportage di 'Nice Matin' a Sanremo: un ottimo 'spot' per la città dei fiori in attesa della riapertura dei confini

Un reportage importante in chiave turistica per portare nuovamente, quando si potrà, i francesi nella nostra provincia.

Reportage di 'Nice Matin' a Sanremo: un ottimo 'spot' per la città dei fiori in attesa della riapertura dei confini

“L’Italia ci apre la strada” ma anche “E’ un avvio di liberazione”: sono questi i titoli di un importante reportage fatto da Nice Matin, il quotidiano più importante del Sud della Francia, a Sanremo.

Già nei giorni scorsi avevamo trattato l’argomento, visto che ci eravamo premurati di fare da ‘ciceroni’ ai colleghi transalpini e oggi ci torniamo visto che il quotidiano nizzardo ha proposto ai lettori un servizio di ben quattro pagine e l’apertura del giornale stesso, a dimostrazione dell’interesse che i francesi della Còte hanno per la nostra provincia, sia sul piano turistico che commerciale.

Il servizio di Christope Cirone, accompagnato dal fotografo Cyril Dodergny, ha trattato soprattutto l’argomento dehors, visto che in Francia è ancora tutto chiuso. “Un sogno per chi al momento non può sedersi a un tavolino in Costa Azzurra” scrivono i colleghi francesi. Nel reportage c’è anche spazio per l’esperienza personale dei giornalisti transalpini, nel ristorante di piazza Bresca dove hanno pranzato e nel bar di piazza Colombo dove sono tornati a prendere un caffè al tavolino.

Ma c’è anche l’invito del presidente di Confcommercio, Andrea Di Baldassarre, verso i francesi che sono un vero e proprio importante polmone economico per la nostra zona. Oltre alle sue dichiarazioni anche quelle dell’Assessore al Turismo della città dei fiori, Giuseppe Faraldi. E infine anche un passaggio sui cinema, che a Sanremo hanno riaperto mentre in Francia rimangono chiusi.

Un reportage importante in chiave turistica per portare nuovamente, quando si potrà, i francesi nella nostra provincia. Al momento, come già confermato ieri, sono molti i transalpini che arrivano dalle nostre parti. Alcuni aggirando in qualche modo le restrizioni mentre molti altri con un tampone negativo fatto nelle 72 ore antecedenti, che consente loro di trascorrere qualche ora facendo shopping in totale legalità.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU