/ Politica

Politica | 20 aprile 2021, 15:21

"Turismo, la stagione balneare riparte con le linee guida 2020, Scajola: "Importante confronto tra tutte le regioni" (foto e video)

Scajola ha ricordato che le direttive previste già lo scorso anno erano state adottate dal governo su suggerimento delle regioni

"Turismo, la stagione balneare riparte con le linee guida 2020, Scajola: "Importante confronto tra tutte le regioni" (foto e video)

La stagione balneare ripartirà dal 15 maggio con le linee guida dell'estate 2020. E' quanto è emerso dalla riunione tra le regioni presieduta dall'assessore regionale al demanio Marco Scajola che coordina il tavolo interregionale sul demanio.

L'incontro, a cui ne seguirà un altro con i rappresentanti delle categorie è servito per fare il punto della situazione in vista della prossima estate. Scajola ha ricordato che le direttive previste già lo scorso anno erano state adottate dal governo su suggerimento delle regioni, dopo che le stesse avevano ritenuto non sostenibili quelle indicate dall'Inail. “Se fossero state applicate – ha detto Scajola – il 40 per cento degli stabilimenti non avrebbero potuto riaprire”.

Un altro tema affrontato riguarda la direttiva Bolkestein, su cui, ha commentato l'assessore regionale, “negli anni il tema è stato affrontato in maniera superficiale dai governi che si sono succeduti”. Scajola ha annunciato un incontro sul tema con il ministro al turismo Massimo Garavaglia affinché l'Italia si adegui a quello che hanno già fatto alcune altre nazioni dell'Europa, prolungando le concessioni.

In tema di concessioni, Scajola ha annunciato per venerdì una delibera di giunta che permetterà ai comuni di poter concedere l'allargamento dei dehor a bar e ristoranti. Infine, l'assessore ha lanciato un appello al governo affinché non confermi, come sembrerebbe, l'aumento del canone minimo demaniale, che il precedente governo aveva portato a 2500 euro.

Queste metterebbe in ginocchio trentamila realtà, tra cui associazioni di volontariato e sportive che si trovano a pagare da 300 a 2500 euro”, ha concluso Scajola.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium