/ Economia

Economia | 18 aprile 2021, 07:19

Taggia verso l'estate, Dumarte e Cerri "Se sarà possibile, pronti per un 'best of' di eventi in sicurezza"

L'intervista a Barbara Dumarte e Chiara Cerri sulla programmazione per l'estate 2021.

Chiara Cerri e Barbara Dumarte

Chiara Cerri e Barbara Dumarte

“Se le norme Covid ce lo permetteranno questa estate vorremmo riuscire a proporre un ‘best of’ delle manifestazioni viste dal 2017 a oggi”.

A Taggia, l’assessore Barbara Dumarte, conferma che nell’ufficio del turismo, i lavori non si sono mai fermati. Nonostante le restrizioni nazionali che tutti conosciamo, la programmazione estiva prosegue nella speranza che presto arrivino ‘tempi migliori’ per il settore degli eventi e delle manifestazioni. 

Un lavoro che va avanti in tandem con la consigliera comunale Chiara Cerri, perchè finalizzato al coinvolgimento anche delle attività commerciali. "In questa fase stiamo puntando soprattutto sulla promozione territoriale - spiega Barbara Dumarte - Ad esempio con la produzione di video attraverso i PanPers, oppure comprando spazi pubblicitari su giornali nazionali. Tutto con un unico obiettivo: ricordare che Taggia c'è ed è pronta ad accogliere. Oltre a questo abbiamo dato incarico di realizzare le nuove cartine turistiche e contiamo di riattivare anche lo IAT". 

Non manca molto all'estate e in tempi normali, prima del Covid, in questi mesi, buona parte del calendario estivo sarebbe già stato pronto. "In effetti è così. - replica l'assessore al turismo di Taggia - La pianificazione è andata avanti a dispetto dell'emergenza sanitaria. Ci sono due possibilità. La prima prevede manifestazioni che si svolgano nel rispetto delle linee guida anti Covid viste l'anno scorso: in forma statica, con il distanziamento sociale, l'obbligo di usare la mascherina e mettendo a disposizione un servizio di steward. Poi c'è una seconda possibilità, quella di poter tornare almeno in parte ad avere eventi normali. Questa ulteriore opzione dipende da cosa deciderà in merito il governo nazionale nelle prossime settimane. Attendiamo chiarimenti. Naturalmente nel caso saremmo pronti a gestire l'organizzazione di manifestazioni in sicurezza. Ci piacerebbe poter avere un'estate caratterizzata dal meglio visto in questi anni, soprattutto a livello musicale".

Che cosa state programmando per questa estate? "Se le linee guida nazionali non cambieranno, la gente potrà trovare la stessa programmazione vista nel 2020 con qualche novità su cui stiamo lavorando. Torneranno sicuramente il cinema all'aperto, i momenti ludici e l'intrattenimento per i bimbi, la musica in filodiffusione e qualche serata con Gianni Rossi. In più c'è un progetto su cui stiamo ancora lavorando che sarà rivolto alle famiglie e mirerà a far conoscere le peculiarità del nostro territorio con il coinvolgimento dei commercianti".

Poi c'è la partita degli eventi commerciali e delle fiere. "Esattamente - conferma Chiara Cerri, consigliere comunale e regionale - Nei mesi scorsi, abbiamo comunque programmato un calendario dei nostri eventi fieristici, consapevoli che purtroppo molti non si sarebbero potuti svolgere ma questa programmazione, ci permetterà in caso si allentino le restrizioni, di poter autorizzare questi appuntamenti. Penso ad esempio alla fiera per San Benedetto che abbiamo perso. La nostra speranza è che questo settore possa ripartire quanto prima, in sicurezza, così come già avviene per i mercati rionali. L'annuncio del Premier Mario Draghi oggi indica come data il 1° luglio per il settore fieristico, quindi adesso ci confronteremo in vista di Sant'Erasmo".  

C'è anche Meditaggiasca, appuntamento clou della tarda primavera  che unisce la promozione delle eccellenze enogastronomiche del territorio con la cucina, attraverso showcooking e molto altro. "Di solito questa manifestazione si svolgeva a maggio ma allo stato attuale, in accordo con PromoRiviere di Liguria, l'azienda speciale della Camera di Commercio riviere di Liguria (Imperia, Savona La Spezia), abbiamo deciso di rinviarla. - dice Chiara Cerri - Ci stiamo organizzando per proporla in una forma ridimensionata a settembre ma sempre con lo stesso spirito di promozione del nostro territorio". 

L'unica incognita sulla programmazione turistica rimane l'aspetto economico. Su Taggia, il capitolo del turismo è stato nettamente ridimensionato per dare più respiro alle misure di aiuto in ambito sociale. "E' giusto così. Oggi il turismo si sacrifica per la parte sociale della nostra azione amministrativa. Ne abbiamo anche parlato nell'ultimo consiglio comunale. Ci aspettiamo tempi migliori. Per l'estate impegneremo buona parte delle risorse oggi messe a bilancio e contiamo di gestire il fine anno con risparmi, eventuali nuove entrate e una politica di variazioni che ci garantisca comunque luminarie e iniziative a tema con il periodo natalizio" - concludono Dumarte e Cerri.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium