/ Politica

Politica | 12 aprile 2021, 18:25

Imperia: "Il comando provinciale dei carabinieri nei locali dell'ex caserma Crespi", l'annuncio del sindaco Scajola (video)

Lo ha annunciato il sindaco di Imperia Claudio Scajola a margine della visita nel capoluogo del sottosegretario alla difesa Giorgio Mulè che ha incontrato il primo cittadino e la giunta comunale

Imperia: "Il comando provinciale dei carabinieri nei locali dell'ex caserma Crespi", l'annuncio del sindaco Scajola (video)

Il comando provinciale dei carabinieri potrebbe trasferirsi nei locali dell'ex caserma Crespi. Lo ha annunciato il sindaco di Imperia Claudio Scajola a margine della visita nel capoluogo del sottosegretario alla difesa Giorgio Mulè che ha incontrato il primo cittadino e la giunta comunale.






Durante il colloquio sono stati presentati a Mulè otto progetti che riguardano la città, ma non solo, da inserire nel piano di interventi del recovery plan. Tra questi il tema della riqualificazione dell'ex caserma Crespi, dove secondo i piani sorgerà il nuovo comando dei carabinieri.

Oggi – ha dichiarato Scajola - è la prima visita che fa in questo territorio da rappresentante del governo. A lui ho consegnato poc'anzi, insieme a tutta la giunta comunale le schede dei problemi che riteniamo più urgenti per il nostro territorio, spaziando dai confini della città e allargandoci a quelli complessivi della nostra riviera. Queste schede sono state inviate nei giorni scorsi al presidente del consiglio, ai ministri competenti e alla regione con l'augurio che in sede di decisione sulla ripartizione delle risorse del recovery plan possano, se non tutte, essere accolte.

Parto da un argomento che forse è una novità anche per voi e su cui si è impegnato il sottosegretario alla difesa, con la riservatezza che ci voleva ma che oggi possiamo rendere nota, che è quella della nuova caserma del comando provinciale dei carabinieri allocata presso la vecchia caserma Crespi nel centro della città, con una struttura quindi che sia al passo dei tempi. Un lavoro iniziato con il coordinamento del demanio titolare dei beni dello Stato, seguito come difesa dal sottosegretario Mulè. È molto importante e ci auguriamo che questo possa avere buona accoglienza
”.

Questa città – ha commentato Mulè - non ha bisogno di riscatto, ma di essere accompagnata al traguardo del centenario attraverso delle opere che il sindaco e la giunta hanno individuato come prioritarie. Sono otto opere da inserire all'interno del recovery plan sulle quali il governo e i cittadini che rappresento troveranno spazio in sede governativa”.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium