/ Attualità

Attualità | 05 aprile 2021, 07:14

Pasquetta 2021: previsti controlli delle forze dell'ordine oggi nei luoghi solitamente più utilizzati per la classica 'grigliata'

Come accaduto lo scorso anno, anche per questo 2021 sarà una Pasquetta diversa, dettata dal Covid e dalle ordinanze previste in tutta la regione, che vietano gli assembramenti.

I controlli durante la Pasquetta dello scorso anno

I controlli durante la Pasquetta dello scorso anno

Sono previsti controlli a tappeto, da parte delle forze dell’ordine in tutta la provincia, nelle zone dell’entroterra solitamente più ‘battute’ per la classica grigliata del ‘Lunedì dell’Angelo’.

Come accaduto lo scorso anno, anche per questo 2021 sarà una Pasquetta diversa, dettata dal Covid e dalle ordinanze previste in tutta la regione, che vietano gli assembramenti. Proprio per questo le forze dell’ordine controlleranno le zone dell’immediato entroterra, dove i residenti della nostra provincia solitamente accendono griglie e barbecue, per rispettare la tradizione.

Quest’anno, infatti, rispetto al 2020 è consentito muoversi e uscire di casa, e i controlli saranno sicuramente meno semplici dello scorso anno. Ma non mancheranno le verifiche per evitare ritrovi e assembramenti nei luoghi da sempre più utilizzati per la grigliata.

Quali sono i luoghi della provincia di Imperia più gettonati per la gita di pasquetta? In ambito sanremese la tradizione in questa giornata ha un solo grande luogo, il prato di San Romolo. In caso di bel tempo e temperature particolarmente miti, le spiagge rappresentano sicuramente un'altra valida opzione.

Spostandoci in valle Argentina invece, troviamo alcuni luoghi simbolo. La sconfinata distesa verde rappresentata dai prati piani, subito dopo Carpasio. Infine, il borgo delle streghe, Triora, comune in cima alla vallata e tra i più rinomati a livello internazionale per la sua storia che ancora oggi si può scoprire tra i carruggi. Dove ha aperto in via provvisoria anche il Museo Etnostorico della Stregoneria, allestito all'interno di Palazzo Stella.

Nell'imperiese la pasquetta sui prati rappresenta ormai un appuntamento irrinunciabile per il popolo degli appassionati di picnic. In pineta, a Diano Castello, o sui laghi, a Lucinasco, a Lecchiore, o semplicemente sul prato di Cian Zerbo, a Pantasina. Lucinasco sarà metà di gite, escursioni, picnic sui prati e non solo. Pasquetta anche in pineta a Diano Castello.

Cambiando zona, tra le mete predilette dalle famiglie e i giovani che vivono tra Bordighera e la città di confine certamente al primo posto c’è Gouta e più precisamente il grande prato di Margheria dei Boschi sfruttato ogni anno da tantissimi come area pic-nic, per le classiche grigliate e, dato che lo spazio non manca, anche per improvvisare partite di calcio. C’è invece chi sceglie sempre la montagna ma preferisce posti più tranquilli e allora carica magari anche la tenda in macchina e punta verso Ciaixe o Negi (Perinaldo) nel prato accanto alla splendida chiesetta di San Bartolomeo dove si può godere di un panorama davvero mozzafiato.

Sarebbe opportuno evitare, quindi, la classica gita fuori porta mentre, chi ha un terrazzo (e vicini comprensivi) o una casa indipendente potrà ‘armarsi’ di carbonella e soprattutto buona carne, per poter grigliare anche in questa giornata. L’augurio che facciamo a tutti è quello di potersi ritrovare tutti insieme il prossimo anno e dimenticare questi ultimi due, davvero drammatici.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium