Leggi tutte le notizie di 2 CIAPETTI CON FEDERICO ›

Attualità | 04 aprile 2021, 07:35

Con i bar chiusi e il blocco del turismo, il Covid mette in crisi anche le edicole. Fabio Ormea ne parla a '2 ciapetti con Federico'

Durante l'intervista si è parlato della chiusura del centro di distribuzione a Sanremo, dei disservizi per la città, delle richiesta del Comune di Sanremo di attuare interventi sui chioschi, con i conseguenti ulteriori problemi per i gestori ad affrontare nuove spese, e della socialità che si crea tra gli edicolanti ed i clienti.

Fabio Ormea

Fabio Ormea

Non sono ovviamente solo le attività legate alla ristorazione e al settore del benessere a subire le pesanti conseguenze economiche derivate dall’emergenza pandemica. Ci sono infatti molte altre tipologie che stanno avendo problematiche importanti, con chiusura di attività e perdita di posti di lavoro. Una di queste è quella relativa alla distribuzione dei giornali. A raccontarlo, ospite della nuova puntata di ‘2 ciapetti con Federico’ è Fabio Ormea che gestisce un’edicola in corso Garibaldi a Sanremo.

Dal 1 aprile ha cessato la propria attività il distributore di Sanremo e ne è subentrato uno nuovo di Pavia – ha detto - per ovvi motivi economici è stata ora chiusa la distribuzione diretta di Sanremo ed è stata accentrata a livello provinciale. Noi come edicole stiamo quindi vivendo un disagio e lavoriamo in condizioni particolari e difficili. Il vecchio gestore probabilmente non riusciva più a reggere il colpo e questo ha anche portato alla perdita di numerosi posti di lavoro e ad un disservizio che attualmente Sanremo vive. Se prima alle 5.30 potevamo già avere i giornali in edicola, ora prima delle 6.30 non si riesce. Stiamo pagando lo scotto di una crisi che riguardava già il settore dell’editoria, in seguito all’avvento degli strumenti tecnologici, adesso il Covid ha dato un’ulteriore batosta. Ne è un esempio la mancanza di giornali dei bar, che possono fare solo asporto, dove era un classico andarsi a leggere il quotidiano. Questa è infatti una fetta di mercato che attualmente è scomparsa”.

Durante l’intervista si è poi parlato delle richiesta del Comune di Sanremo di attuare interventi sui chioschi, con i conseguenti ulteriori problemi per i gestori ad affrontare nuove spese, e della socialità che si crea tra gli edicolanti ed i clienti. “Ancora adesso abbiamo clienti anziani che ci chiedono se abbiamo dei moduli di autocertificazione,  che magari hanno dimenticato di portarsi dietro, ed io ne tengo sempre alcuni a disposizione per consegnarglieli ovviamente a titolo gratuito” ha raccontato Fabio Ormea che aveva già lanciato questo servizio in occasione del lockdown dello scorso anno.

Guarda l'intervista integrale:

Vi invitiamo a mettere mi piace alla pagina Facebook  "2 ciapetti con Federico" dove troverete anticipazioni e commenti: https://www.facebook.com/2ciapetticonFederico 

"2 ciapetti con Federico" ha anche un suo profilo Instagram https://www.instagram.com/2ciapetticonfederico/?hl=it 

Federico Marchi


Iscriviti alla chat WhatsApp dedicata alla nostra rubrica di approfondimento settimanale.
Ogni martedì alle ore 21.00 sarà online la rubrica “2 ciapetti con Federico” condotta da Federico Marchi. Per rimanere informati sugli ospiti, sulle tematiche trattate e per intervenire con le vostre domande in diretta, potete iscrivervi al nostro servizio gratuito. Come fare?
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 095 4317
- inviare un messaggio con il testo CIAPETTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP SANREMO sempre al numero 0039 348 095 4317.

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

giovedì 22 aprile
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium