/ Economia

Economia | 03 marzo 2021, 07:11

Emergenza lavoro, allarmanti i dati in provincia di Imperia: il tasso di occupazione è il più basso in tutta la Liguria

Nell'ultimo Censimento emerge che il 13% dei cittadini non ha un impiego e sono soprattutto donne (14,2). Cesio è l'unico comune dove i lavoratori sono più della metà della popolazione (55,1). Male il capoluogo, Sanremo e Ventimiglia

Emergenza lavoro, allarmanti i dati in provincia di Imperia: il tasso di occupazione è il più basso in tutta la Liguria

Allarmanti i dati dell’ultimo Censimento permanente della popolazione per la provincia di Imperia dove è emergenza disoccupazione. Nel nostro territorio infatti, il tasso di occupazione è il più basso della Liguria con un totale di 42,6% a sua volta suddiviso in un 49,9% per gli uomini e 35,9% per le donne. Si tratta del decremento maggiore in regione tra gli occupati: -4,8 per cento. Sul versante opposto, è da record ligure anche il tasso di disoccupazione che è del 13%, 12,1% tra gli uomini e 14,2% per le donne.

Il report ha esaminato il totale della forza lavoro, rappresentata da 91.377 persone che riuniscono 79.479 occupati e 11.898 in cerca di lavoro su un totale di 186.533 abitanti da 15 anni in su. Sono in più di 4 mila quindi gli inoccupati.

Il tasso di attività, che misura l'offerta di lavoro nel breve periodo ed è dato dal rapporto tra popolazione attiva e popolazione in età lavorativa, vede ancora una volta la provincia di Imperia in fondo alla classifica regionale. L’imperiese infatti, è l’unico al di sotto del 50%, totalizzando il 49% dove si evince la sproporzione tra uomini (56,8%) e donne (41,8).

Sono solo quattro i comuni in cui gli occupati costituiscono più della metà della popolazione. Al primo posto c’è Cesio, in Valle Impero, (55,1%). La forza lavoro è costituita da 143 abitanti e 130 sono gli occupati e 13 in quelli in cerca di lavoro, in 93 non lavorano (53 pensionati, 12 studenti e 17 casalinghe). Segue Chiusavecchia con una forza lavoro di 251 abitanti (209 occupati e 42 in cerca di occupazione) mentre 173 non lavorano  (100 pensionati, 23 studenti e 33 casalinghe. Al terzo posto si piazza Castellaro dove la forza lavoro è composta da 590 unità (538 occupati  e 52 in cerca di impiego), i non lavoratori sono 487 (266 pensionati, 65 studenti e 73 casalinghe).

Spostandoci nel capoluogo qui la forza lavoro, su un totale di 37.222 residenti da 15 anni in su, è di 18.959 abitanti, di cui 16.769 occupati e 2190 in cerca di lavoro. I non lavoratori sono 18.263, con 9501 pensionati,2858 studenti e 3177 casalinghe. A Sanremo, su un totale di 23.324 persone costituenti la forza lavoro, gli occupati sono 20.276 occupati e 3.048 quelli in cerca di impiego mentre gli studenti sono 12.892 i pensionati, 3.155 gli studenti e 4.379 casalinghe). A Ventimiglia, la forbice si allarga ancora di più. Su 21.100 residenti, la forza lavoro è composta da 9.436 cittadini e tra questi 7.639 sono gli occupati e 1.797 in cerca di lavoro mentre il totale dei non lavoratori ammonta a 11.664 e di questi 5.826 sono i pensionati, 1.379 gli studenti e 2.525 le casalinghe.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium