/ Economia

Economia | 23 febbraio 2021, 07:00

I servizi digitali per la ricerca lavoro: quali sono e perché utilizzarli?

Gli ultimi decenni, grazie soprattutto all’avvento del web e all’ampliamento delle possibilità di accesso alla rete, sono stati testimoni di una vera e propria rivoluzione nelle modalità di ricerca di un impiego con l’introduzione dei servizi digitali per la ricerca del lavoro.

I servizi digitali per la ricerca lavoro: quali sono e perché utilizzarli?

Gli ultimi decenni, grazie soprattutto all’avvento del web e all’ampliamento delle possibilità di accesso alla rete, sono stati testimoni di una vera e propria rivoluzione nelle modalità di ricerca di un impiego con l’introduzione dei servizi digitali per la ricerca del lavoro

Un tempo, infatti, occorreva recarsi presso un centro per l’impiego o un’agenzia di lavoro interinale e compilare questionari e moduli per iscriversi alle liste di collocamento, oppure consegnare a mano i curricula presso le aziende per poi attendere che ci venisse proposta un’opportunità di lavoro consona alle nostre competenze. Un processo che richiedeva tempo e che non era immune da intoppi che potevano pregiudicare l’obiettivo di trovare un impiego.

Oggi come ieri il processo di ricerca del lavoro prevede tre attori principali: aziende, aspiranti lavoratori e intermediari, ovvero figure - queste ultime - che si occupano di mettere in comunicazione i primi due.

Il web e la possibilità di sfruttare le risorse messe a disposizione dalla rete per semplificare l’accesso al lavoro hanno rivoluzionato questo processo influenzando soprattutto il lavoro degli intermediari e introducendo i cosiddetti servizi digitali per la ricerca del lavoro. Nuovi strumenti che vanno ad affiancarsi a quelli tradizionali con numerosi vantaggi per tutte le parti in causa.

Perché utilizzare i servizi digitali per la ricerca del lavoro

La digitalizzazione dei servizi di ricerca del lavoro presenta numerosi vantaggi per tutti gli attori coinvolti nel processo di ricerca e selezione. 

Quando si parla di servizi digitali si intendono tutte quelle risorse digitali che consentono di condurre l’intero processo di ricerca del lavoro tramite rete. Per avere un esempio di ciò di cui stiamo parlando ti invitiamo a consultare i servizi digitali per la ricerca lavoro di Jobiri, il primo consulente di carriera digitale interamente basato sull’intelligenza artificiale.

I servizi digitali offerti da questa tipologia di piattaforme sono diversi.

Si parte dal supporto per la realizzazione di curriculum vitae online e lettere di presentazione efficaci, fino al training per superare i colloqui di selezione. Alcune piattaforme includono anche Job Board e Database CV, ovvero servizi digitali per la raccolta di candidature e la gestione delle selezioni a distanza tramite videocall e colloqui telefonici. 

La possibilità di effettuare colloqui a distanza consente anche a candidati che risiedono in un comune o addirittura un paese diverso da quello in cui si trova l’azienda di poter partecipare alla selezione senza doversi spostare. 

Tutte le comunicazioni avvengono via posta elettronica, tramite piattaforme social specifiche e attraverso l’utilizzo di piattaforme per le videochiamate. Servizi gratuiti e accessibili da qualsiasi dispositivo elettronico. 

Numerose sono le realtà che mettono a disposizione questi servizi e ognuna garantisce un numero più o meno ampio di servizi. Un ruolo fondamentale nella ricerca del lavoro è svolto anche dai social professionali che sono diventati dei veri e propri punti di riferimento per i recruiter che li consultano per individuare i candidati già con le competenze ricercate per una determinata posizione lavorativa.

In conclusione, la digitalizzazione dei servizi ha semplificato e reso più fluido l’intero processo della ricerca del lavoro e si è rivelata particolarmente utile soprattutto negli ultimi mesi, quando a causa delle limitazioni dovute all’emergenza sanitaria da Covid-19, non si è più potuto fare ricorso ai tradizionali metodi di selezione. Senza le opportunità offerte dalla rete, il settore della selezione del lavoro si sarebbe completamente bloccato, mentre seppur con tutte le sue difficoltà, in questi mesi il ricorso ai servizi digitali ha consentito comunque di mettere in contatto aziende e lavoratori. 

I servizi digitali rappresentano un’importante opportunità per tutti gli attori del processo di ricerca del lavoro e se sfruttati nel modo giusto possono apportare numerosi vantaggi all’intero settore.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium