/ Politica

Politica | 22 febbraio 2021, 16:34

Coronavirus, richiesta di apertura serale per i locali, Scajola: "Si può lavorare per essere demagoghi, ma il rischio è che riaprire ci porti a stare peggio" (video)

Ristoranti aperti la sera: è la richiesta che spicca tra le quattro avanzate dall’Anci, durante il vertice tra Governo ed enti locali per il nuovo Dpcm che a breve sarà emanato dall'esecutivo per contenere l’epidemia da covid- 19

Claudio Scajola

Il sindaco di Imperia Claudio Scajola

Ristoranti aperti la sera: è la richiesta che spicca tra le quattro avanzate dall’Anci, durante il vertice tra Governo ed enti locali per il nuovo Dpcm che a breve sarà emanato dall'esecutivo per contenere l’epidemia da covid- 19.

Attualmente, secondo misure e regole in vigore, nella zona gialla bar e ristoranti possono rimanere aperti dalle 5 alle 18. In zona arancione e zona rossa, chiusura 7 giorni su 7: l'asporto per i bar è consentito fino alle ore 18. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Molti sindaci, però spingono per consentire la riapertura serale dei pubblici esercizi a condizione del rispetto di protocolli rigidi sulle distanze. La consumazione al tavolo assicura condizioni di sicurezza maggiori rispetto agli assembramenti che continuano a crearsi dai locali che fanno il servizio di asporto delle bevande, soprattutto con l’arrivo della primavera.

Di questo avviso, però non è il primo cittadino di Imperia, e vice presidente di Anci nazionale Claudio Scajola, il quale al momento si mostra scettico e invoca cautela. Il suo non è un ‘no’ a priori, ma prima occorre procedere a ritmo spedito con le vaccinazioni per evitare che ci siano nuove ondate di contagi.

Si può lavorare per essere demagoghi e dire ‘apriamo tutto, così stiamo tutti meglio; ma se questo poi ci porta a a stare tutti peggio perché il virus non si ferma, non funziona. Mi pare di capire che il Governo stia studiando delle misure che possano consentire insieme ad una vaccinazione più celere per immunizzare prima i nostri cittadini, ma anche quello di vedere delle regole che possano consentire il distanziamento senza penalizzare in maniera eccessiva le categorie economiche”.

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium