/ Attualità

Attualità | 17 febbraio 2021, 12:17

Camporosso: inaugurato questa mattina il polo vaccinale a Bigauda, Falco "Numeri alti sempre nel ventimigliese" (Foto e Video)

Domani si comincia con i frontalieri, circa 300, e il tema è: quanti di loro si stanno accreditando?

Camporosso: inaugurato questa mattina il polo vaccinale a Bigauda, Falco "Numeri alti sempre nel ventimigliese" (Foto e Video)

Si è svolto questa mattina, al ‘Polo vaccinale’ del PalaBigauda di Camporosso, un incontro tra le Amministrazioni comunali del comprensorio intemelio e i rappresentanti dell’Asl 1 Imperiese. Nel corso della mattinata è stato inaugurato il luogo dove si svolgeranno le vaccinazioni dei residenti dell'intero comprensorio intemelio.

Ospitati dal Comune camporossino e, in particolare dal Sindaco Davide Gibelli, si sono incontrati i primi cittadini di Ventimiglia (Gaetano Scullino), di Vallecrosia (Armando Biasi) e Bordighera (Vittorio Ingenito). Con loro anche i rappresentanti dell’Asl, ‘capitanati’ dal Direttore Generale Silvio Falco, insieme al Direttore sociosanitario Predonzani.

“Un grazie ai sindaci che si sono messi a disposizione – ha detto Silvio Falco, direttore generale dell’Asl 1 Imperiese – per un argomento fondamentale come la vaccinazione. Con i sindaci delle valli ci siamo coordinati per dare una risposta anche in quei luoghi. Questa è la sede principale dove avere rapidamente risposte. Domani si comincia con i frontalieri, circa 300, e il tema è quanti di loro si stanno accreditando ma noi possiamo arrivare fino a domenica con circa 300 al giorno. Quindi partiremo con gli ultra 80enni e saranno circa 120 al giorno, cadenzati tra il lunedì e venerdì. Abbiamo trattenuto i weekend per farli nell’entroterra. Il bilancio dei primi giorni di prenotazione, anche se non fatta da noi, abbiamo notato una risposta al 30%, circa 2.000 sui 6.000 slot a disposizione anche se il dato è relativo a ieri a mezzogiorno”. 
Su numeri e Festival di Sanremo come si sta lavorando? “I numeri, soprattutto nell’area ventimigliese, vedono 97 casi dei quali la metà nell’area intemelia a conferma della vicinanza con la Costa Azzurra. Per quanto riguarda il Festival dentro il protocollo è rigidissimo e noi ci inseriamo minimamente, ma non mi aspetto situazioni particolari. Per quanto riguarda le varianti, la situazione uguale al resto d’Italia con diversi ceppi di variante inglese”. Come sono i numeri dei vaccinati tra il personale sanitario? “Il primo dato era sul 70% e oggi, chi non si era vaccinato precedentemente, sta aderendo e pian piano li stiamo inserendo per aumentare così la copertura”.

Il Sindaco di Camporosso, Davide Gibelli, considera il vaccino l’unica strada per uscire dalla pandemia: “L’aver allestito questo polo vaccinale qui a Camporosso è importante per dare una risposta ai cittadini dell’ambito intemelio, ma perché inizia una lotta contro il tempo e contro il virus. Credo molto nella vaccinazione e, appena sarà possibile, la farò. Solo con il vaccino si raggiungerà l’obiettivo finale come ci indica la comunità scientifica”. Com’è la situazione a Camporosso? “Nella prima settimana dell’anno abbiamo registrato molti casi e ora il fenomeno è decisamente più contenuto, con una ventina di casi su una popolazione di 5.600 abitanti. L’invito è quello di vaccinarsi e, grazie alla struttura, ci sarà un buon servizio ben organizzato per i cittadini. Si tratta di una scelta individuale, non un obbligo ma un dovere siociale”.

Il Sindaco di Ventimiglia, Gaetano Scullino: “Con un grazie al collega di Camporosso, posso dire che finalmente partiamo. Perché la vaccinazione ci metterà nelle condizioni di riprendere le attività sul territorio, senza dimenticare i nostri frontalieri che lavorano in una zona molto colpita dal Covid. Prima ci vacciniamo tutti e prima usciamo da questo periodo buio. Stiamo facendo alcuni servizio con le forze dell’ordine, per controllare meglio i valichi e salvaguardare la salute che è sempre al primo posto, senza dimenticare il lato economico”.

Per il Sindaco di Bordighera, Vittorio Ingenito “Questo è il punto di partenza e oggi abbiamo dato dimostrazione di poter lavorare tutti insieme all’Asl. Sarà fondamentale comunicarlo per dare serenità e dare prospettive future. Attualmente la situazione è quella che vive tutta la provincia, con l’incremento dei casi. Il timore delle varianti esiste ma, con le precauzioni si può andare avanti. Personalmente lancio un appello ai miei concittadini per fare le prenotazioni del vaccino, mantenendo gli appuntamenti e, in caso di impossibilità, chiamare subito perché il vaccino non può essere ricongelato e le dosi andrebbero perse”.

Per Vallecrosia il vice Sindaco, Marilena Piardi “E’ una giornata importante per dare le risposte necessarie. Un grazie all’Asl che ha accettato la location e al Sindaco Gibelli per averla messa a disposizione. Speriamo che l’adesione sia massiccia e di dare risposte di sicurezza e informazione alla cittadinanza. Nella nostra città i numeri sono sotto controllo, anche se sono in lieve incremento rispetto alle settimane scorse. E’ chiaro che, più ci si avvicina al confine e più il problema aumento anche in funzioni dei molti francesi della Costa Azzurra che arrivano sul territorio”.

Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium