/ Cronaca

Cronaca | 12 febbraio 2021, 11:37

Il 'Silver Vaccine Day' per gli over 80 inizia da Renzo Piano: "È un dono, fidatevi della medicina e siate riconoscenti" (foto e video)

La prima vaccinata della nostra provincia è Carla Pastore, 80 anni. L’architetto genovese è stato vaccinato contro il covid-19 nella casa della Salute di Quarto e ha lanciato un messaggio importante: "Ai miei coetanei dico di farlo perché noi tutti dobbiamo essere d'esempio ai giovani"

Il 'Silver Vaccine Day' per gli over 80 inizia da Renzo Piano: "È un dono, fidatevi della medicina e siate riconoscenti" (foto e video)

"Va fatto, lo dico ai miei coetanei perchè sono d'esempio ai giovani, vaccinatevi; è importante per voi e per gli altri. Dobbiamo fidarci non solo della medicina, che ha ci ha salvato sino ad ora, ma dobbiamo essere anche riconoscenti per questa opportunità; il vaccino è un dono". Queste le parole pronunciate da Renzo Piano, architetto di fama internazionale e senatore a vita, che è stato il "testimonial" della campagna di vaccinazione, contro il covid-19, agli over 80 avviata stamani dalla Regione Liguria.

Dal padiglione allestito nell'ex ospedale psichiatrico di Quarto, insieme ai medici e agli infermieri dell'Asl 3, al governatore Giovanni Toti e al sindaco di Genova Marco Bucci, Piano ha quindi ricevuto la prima dose. Al termine ha espresso parole di ringraziamento al personale sanitario impegnato nell'emergenza e ha anche lanciato un messaggio di speranza. "Stamani, ha detto, ho ricordato quando da bambini facevamo il vaccino. Si trattava di un dono che si aspettavamo con ansia a scuola. Ha funzionato, è un dato di fatto perchè siamo qua a raccontarlo. C'erano malattie terribili come il tetano, il morbillo, l'epatite e la poliomielite. Ci affidavamo con gioia ai medici e adesso torniamo quindi a quei momenti di gioventù. Dobbiamo fidarci della medicina ed esserne riconoscenti". 

Il governatore Toti ha invece dichiarato che "è un grande ligure, un grande genovese, una grande lezione, come sempre. Grazie Renzo Piano, primo a vaccinarsi tra gli over 80 della Liguria" e ha aggiunto che "non bisogna avere paura, vaccinatevi, ne abbiamo tutti bisogno. Oggi quindi usciamo dagli ospedali e dalle Rsa, cominciamo a vaccinare sul territorio e iniziamo dai soggetti più fragili e che statistiche alla mano purtroppo sono le prime vittime di questa pandemia. Quasi il 50% dei letti dei nostri ospedali sono occupati dagli over 80 e quasi l’80% dei nostri concittadini deceduti hanno un’età superiore agli 80 anni. Mettere in sicurezza questa fascia di persone non vuol dire solo salvare delle vite, ma anche ridurre la pressione sul sistema sanitario ed evitare la lunga lista dei decessi che abbiamo dolorosamente, purtroppo, contato in questi mesi. C’è da fare in fretta; mi auguro che le forniture di vaccino così come promesso e programmato dalla struttura commissariale di Arcuri, arrivino e riusciremo così quindi, attraverso molte modalità tra cui le prenotazioni al Cup che inizieranno lunedì e i vaccine day nei piccoli paesi dell’entroterra, attraverso numerosi canali, a vaccinare quanti più possibili nostri concittadini". 

Parallelamente la vaccinazione verrà anche estesa alle categorie lavorative più esposte al contagio. "Si partirà col vaccino 'Astrazeneca', ha aggiunto Toti, e inoltre, lunedì verranno vaccinati, attraverso un piano straordinario, i frontalieri in provincia di Imperia per evitare che dalla Francia, territorio assai più colpito, il virus - come sta già accadendo- vada a colpire anche le terre dell’estremo ponente. Incrociamo le dita e impegniamoci tutti". 

Sulla possibilità del ritorno in zona arancione della Liguria Toti ha ribadito che questo pomeriggio verranno rese note le determinazioni del comitato tecnico scientifico e "l'Rt nella nostra regione è poco sopra l'uno, ma l'incidenza del virus nei distretti di Sanremo e Ventimiglia è doppia e tripla rispetto al resto della regione; la normativa di classificazione delle zone di rischio, però è su scala regionale, no provinciale, quindi attendiamo e accetteremo le decisioni che prenderanno i tecnici. Vediamo, ha concluso Toti, quale sarà l indicazione degli scienziati perché da loro dipende". 

Nella nostra provincia invece, sono 51 gli over 80 che da questa mattina alle 9, stanno facendo i primi vaccini previsti dal cosiddetto ‘Silver Vaccine Day’. La prima è stata la sanremese Carla Pastore. Fino a martedì prossimo, infatti, si svolge la fase 2 della campagna di vaccinazione Covid, allargando la platea agli over 80. I 51 vaccinati di questa mattina sono un campione simbolico di soggetti (estratti casualmente dall’Anagrafe sanitaria con chiamata attiva), mentre il piano terminerà entro fine maggio. Da martedì, invece, gli ultra ottantenni, potranno prenotarsi attraverso un numero verde dedicato. Il piano predisposto dalla task force sanitaria, da Alisa e da Liguria Digitale prevede, in relazione alla disponibilità di vaccini, un interessamento graduale della popolazione, sulla base di criteri quali la presenza di specifiche patologie, l’età anagrafica e tipo di attività essenziale svolta dalle diverse categorie.

Per le prenotazioni ci si può collegare a www.prenotovaccino.regione.liguria.it dalle 23 di lunedì prossimo o, via telefono all’800938818, dalle 6 di martedì. Il 16 febbraio sarà consentita la prenotazione per gli over 90, il giorno dopo agli over 85 e dal 18 febbraio potranno prenotare tutti i cittadini con più di 80 anni.

Subito dopo Renzo Piano, la prima dose è stata somministrata alla genovese Silvana Fiorentini, 83 anni, la quale felicissima ha dichiarato di sentirsi "fortunata, tutto questo aiuta, quindi ai miei coetanei dico che quando verranno di chiamati di precipitarsi a ricevere il vaccino perché è un grande dono. Abbiate fede".


Il Silver Vaccine Day nelle altre Asl:
Asl1 – 50 persone over80, presso l’ospedale Borea di Sanremo
Asl2 – 300 persone over80, presso il Palatrincee di Savona
Asl4 – 36 persone over80, in diverse sedi vaccinali (Auditorium San Francesco a Chiavari; ex ospedale N.S. Montallegro a Rapallo; ex uffici comunali di Via Dante a Sestri Levante)
Asl5 - 54 persone over80, al centro diurno di Riccò del Golfo

A partire da martedì 16 febbraio partirà a regime la campagna vaccinale rivolta agli oltre 160mila liguri over 80, con diversi canali di prenotazione: il numero verde 800 938818 (attivo il 16 febbraio dalle 6 alle 20 e nei giorni successivi dalle 8 alle 18), il canale informatico prenotovaccino.regione.liguria.it, gli sportelli Cup e gli sportelli delle Asl e delle aziende ospedaliere e anche i medici di medicina generale e le farmacie, soprattutto in relazione alla somministrazione del vaccino Astrazeneca rivolto alla popolazione under55 anni.
Al momento della prenotazione della prima dose di vaccino, verranno comunicati anche la data e l’orario per la somministrazione del richiamo, con la conferma della prenotazione che avverrà poi contestualmente alla somministrazione della prima dose.
Non dovranno prenotare la vaccinazione anti Covid gli over 80 che, dal momento di avvio della vaccinazione rivolta alla loro fascia di età, vengono dimessi dagli ospedali per patologie diverse dal Coronavirus o in possesso dei requisiti per la vaccinazione al domicilio (che saranno contattati direttamente dalla Asl di appartenenza) oppure gli over 80 residenti nei piccoli comuni per cui le Asl insieme ai sindaci organizzano giornate mirate di vaccinazione in loco.
Per garantire la massima efficacia ed efficienza del sistema con minimi tempi di attesa per i cittadini nei primi giorni di prenotazione e nell’ottica di privilegiare l’età dei destinatari della vaccinazione è previsto che:
• il 16 febbraio sia consentita la prenotazione per gli over 90
• il 17 febbraio sia consentita la prenotazione anche agli over 85
• dal 18 febbraio potranno prenotare tutti i cittadini con più di 80 anni

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium