ELEZIONI COMUNE DI TAGGIA
 / Attualità

Attualità | 26 gennaio 2021, 15:00

Imperia, affidato l'appalto per la pulizia degli ascensori che collegano la Marina con il Parasio: dal Comune 40 mila euro di investimenti per tre anni

L'offerta migliore è stata giudicata quella della 'Ecoserviceline' che, con un ribasso all'8%, ha vinto la gara per un importo netto di 33 mila euro. Montanaro: 'Attenzione alta per il patrimonio comunale e per un servizio essenziale"

Imperia, affidato l'appalto per la pulizia degli ascensori che collegano la Marina con il Parasio: dal Comune 40 mila euro di investimenti per tre anni

Dopo l’appalto per la videosorveglianza adesso il Comune di Imperia affida la gestione della pulizia, per tre anni, degli ascensori inclinati che collegano borgo Marina con il Parasio ad Imperia. Il servizio durerà fino al 31 dicembre del 2023. Una serie di imprese hanno presentato la propria offerta e tra queste quella migliore è stata presentata dalla 'Ecoserviceline', con sede a Imperia, che ha presentato un ribasso pari all’8% sull’importo a base d’asta per un importo netto di 33 mila e 120 euro che comprensivo di Iva arriva a poco più di 40 mila e 406 euro. 

Come riportato nella determina dirigenziale del settore lavori pubblici e ambienti per il Comune si evidenzia la necessità di garantire la continuità del servizio di trasporto degli ascensori sia per motivazioni di interesse pubblico - costituendo gli stessi un mezzo atto a favorire la mobilità delle persone disabili, in quanto permette il superamento delle barriere architettoniche presenti nel tragitto da Borgo Marina al Parasio e nelle aree limitrofe - sia per evitare che il mancato funzionamento per lunghi periodi comporti un decadimento precoce degli impianti, conseguentemente evitando un grave danno economico per l'Ente.

Il servizio prevede la pulizia degli impianti, delle cabine, dei locali tecnici, delle coperture e delle pareti vetrate, sia quelle conte che quelle a valle, delle vie di fuga e infine lo sfalcio d'erba e dei rampicanti nei percorsi interni. Nel dettaglio l'appalto prevede la pulizia giornaliera consistente nello spazzamento delle superfici delle aree di accesso degli impianti e della pavimentazione della cabina. Per quanto riguarda invece, le cabine la pulizia è settimanale con prodotti idonei per le superfici interne in acciaio e per le vetrate.  La pulizia delle pensiline è invece, prevista mensilmente mentre quella dei locali tecnici è prevista, con cadenza trimestrale, di tutte le superfici (pavimenti, scale e pareti). Cadenza trimestrale anche per le vie di corsa della cabina in merito allo sfalcio, allontanamento e trasporto a discarica autorizzata di erbe e rampicanti. Le vie di fuga infine, riguardano lo spazzamento e la rimozione della resina, con appositi prodotti, e di qualsiasi altro materiale che dovesse costituire pericolo per l'evacuazione di emergenza. 

In ogni caso il servizio di pulizia è dovuto per tutti i casi in cui si riscontrino situazioni non consone al decoro e o all'uso in sicurezza degli impianti. In questo caso l'intervento dovrà avvenire entro due ore dalla richiesta mentre quello per il ripristino del decoro entro due giorni. Questo tipo di servizio non era mai stato approntato, in questo modo sino ad ora. 

Un servizio quello degli ascensori che, come reso noto nei giorni scorsi dalla stessa amministrazione comunale, ha visto effettuare negli ultimi sei mesi circa 600 corse al giorno e complessivamente, da luglio sino ad oggi, oltre 100 mila. Domani è prevista inoltre, la visita periodica degli Ispettori del Ministero dei Trasporti. L’ultima, avvenuta lo scorso mese di luglio prima della riapertura al pubblico degli ascensori, aveva certificato gli interventi di adeguamento normativo e il corretto funzionamento degli stessi. In vista del controllo del Ministero, sono state avviate attività di manutenzione ordinaria volte alla valutazione complessiva della situazione. 

Adesso quindi con la videosorveglianza e il servizio di pulizia, entrambi per tre anni, il Comune punta a migliorare il servizio e a stanziare ulteriori fondi per il corretto svolgimento dello stesso. Un impegno profuso fortemente dal sindaco Claudio Scajola e dal consigliere comunale, con delega proprio agli impianti, Giovanni Montanaro, che ha portato questa estate al ripristino del servizio e soprattutto al suo corretto svolgimento. "Anche l'affidamento di questo servizio- dice alla nostra testata il consigliere Montanaro- evidenzia un'attenzione particolare dell'amministrazione comunale al patrimonio del Comune e gli ascensori sono un patrimonio importante ed è nostro compito, e nostro scopo, tenerli e mantenerli bene considerato che svolgono un servizio fondamentale per la comunità". 

 

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium