/ Politica

Politica | 01 dicembre 2020, 17:27

Da Sanremo si lavora per la riapertura del Casinò ma il Governo è orientato a tenere chiuse le regioni e mantenere il coprifuoco

Secondo l’esecutivo, infatti, si devono evitare gli spostamenti tra regioni e mantenere il limite delle 22 per la circolazione. “Sono punti centrali e imprescindibili" ha detto il Ministro Boccia, nel corso della conferenza Stato-Regioni

Da Sanremo si lavora per la riapertura del Casinò ma il Governo è orientato a tenere chiuse le regioni e mantenere il coprifuoco

Il mese di dicembre è iniziato e, almeno per il momento, non si vede la ‘luce’ per un’eventuale apertura del Casinò di Sanremo. Nel corso degli ultimi giorni e anche ieri nel Consiglio comunale matuziano, sono venute alla luce le problematiche sul futuro economico di palazzo Bellevue, di riflesso a quelle della casa da gioco.

Da quando la regione è diventata ‘arancione’ (ma anche dopo il passaggio al ‘giallo’, il Casinò di Sanremo è stato chiuso, nonostante i molti interventi per il contrasto al Covid, messi in atto dalla casa da gioco matuziana, già dai mesi primaverili del lockdown. Ed ora, nonostante il passaggio al giallo, rimane chiusa nonostante i molti appelli della politica locale e nazionale e della parte sindacale.

Dal Consiglio comunale di Sanremo è stato approvato un ordine del giorno, che verrà inviato al Presidente della Regione e anche all’Assessore alle Partecipate del Comune di Venezia, per cercare di far fronte comune, con gli altri enti coinvolti nella problematica. Da Sanremo viene nuovamente confermata l’importanza della riapertura del Casinò, vista la situazione economia e con i ristori che sono assolutamente insufficienti.

Intanto il vice ministro dell'Economia, Laura Castelli, conferma che è arrivato il momento di tagliare le tasse, cominciando dall'imposta sugli intrattenimenti. Secondo Castelli, infatti, è il momento di tagliarle le tasse, non di aggiungerne: "Ci sono oltre una ventina di piccoli prelievi fastidiosi e inutili – ha detto - e che pesano sulla burocrazia e le tasche di cittadini e imprese. Imposte, tasse, diritti che rappresentano burocrazia e ingiustizie”.

Tra le tasse che il vice Ministro vorrebbe tagliare c’è anche quella sugli intrattenimenti, che potrebbe servire al Casinò per recuperare ‘fiato’, in una situazione drammatica sul piano economico, che si ripercuote ovviamente anche sul Comune.

Intanto da Roma arrivano conferme sul fatto che il governo intenda chiudere a possibili allentamenti chiesti dalle Regioni per il periodo di Natale. Secondo l’esecutivo, infatti, si devono evitare gli spostamenti tra regioni e mantenere il limite delle 22 per la circolazione. “Sono punti centrali e imprescindibili – ha detto il Ministro Boccia, nel corso della conferenza Stato-Regioni - del modello di sicurezza che si sta costruendo. Difendiamo insieme l'impostazione ed evitiamo deroghe perchè potrebbero minare la tenuta stessa dell'impianto".

Secondo indiscrezioni il nuovo Dpcm dovrebbe durare almeno fino a domenica 10 gennaio, entrando in vigore venerdì prossimo. Non sarebbero previsti allentamenti nel periodo delle festività, con il coprifuoco che resta alle 22 anche a Natale e a Capodanno, con bar e ristoranti chiusi dalle 18.

Sulle dichiarazioni di Boccia è intervenuto il Presidente della Liguria, Giovanni Toti, che ha detto "Le Regioni si sono interrogate sulla possibile chiusura dei confini nazionali per evitare che il nostro pubblico vada a sciare in Svizzera, Slovenia o Austria. Secondo il Governo il divieto di assembramento dovrà essere il ‘principio cardine’, che potrebbe anche prevedere la chiusura dei confini sulle Alpi.

Alcune regioni (Veneto, Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia, Friuli Venezia Giulia e le Province Autonome di Bolzano e Trento), hanno presentato al Governo una proposta per evitare un completo tracollo del settore turistico invernale, con una serie di aperture mirate degli impianti, ma il Governo non sembra intenzionato ad ascoltare la richiesta.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium