/ Sanità

Sanità | 01 dicembre 2020, 07:11

Qualità della vita, sulla sanità Imperia scala nove posizioni, ma il sistema salute è considerato insufficiente

Imperia passa dalla novantasettesima all'ottantottesima posizione, ma non basta, molti dei parametri sono insufficienti sia per quanto riguarda i posti letto che per le apparecchiature mediche in dotazione a ospedali e ambulatori

Qualità della vita, sulla sanità Imperia scala nove posizioni, ma il sistema salute è considerato insufficiente

La provincia di Imperia fa un balzo in avanti di nove posizioni nell'annuale classifica stilata da 'Italia Oggi', relativa al sistema salute, che tuttavia è definito insufficiente rispetto al panorama nazionale.

Italia Oggi ha effettuato uno studio i cui dati, è bene precisarlo, sono riferiti al 2019, quando l'epidemia da coronavirus non era preventivabile. I parametri presi in considerazione riguardano l'offerta medico ospedaliera e la strumentazione in uso a ospedali e ambulatori.

Imperia risulta ottantottesima, come detto nove posizioni più in alto rispetto alla classifica dello scorso anno che la vedeva al novantasettesimo posto. Tra i parametri utilizzati per stilare la classifica, partiamo dalla sottodimensione dei posti letto nei reparti specialistici. Imperia si trova al settantanovesimo posto su centosette, confermando il risultato dello scorso anno, con dati riferiti al 2018.

Per quanto riguarda il dato sulla sottodimensione delle apparecchiature diagnostiche, Imperia passa dal centoduesimo all'ottantanovesimo posto. La nostra provincia scala cinque posizioni, dalla sessantottesima alla sessantatreesima per quanto riguarda i posti letto in ostetricia e ginecologia, con 20,55 posti per centomila abitanti.

Imperia verso il fondo classifica (settantesima come l'anno scorso), per quanto riguarda i posti letto in cardiologia, cardiochirurgia e unità coronariche; per centomila abitanti la sanità imperiese ne offre 16,35. Dai dati forniti da Italia Oggi è stata confermata la posizione in classifica anche relativamente alla terapia intensiva e alla terapia intensiva neonatale, dove per centomila abitanti, nel 2019 erano 7,94, gli stessi dell'anno precedente che confermano la sessantaquattresima posizione.

Note dolenti per quanto riguarda i posti letto in oncologia. In provincia di Imperia, che scala comunque una posizione, dal settantaseiesimo al settantacinquesimo posto, sono infatti 4,67 per centomila abitanti. Passando alle apparecchiature in dotazioni agli ospedali, la provincia di Imperia occupa la tredicesima posizione (una in meno rispetto alla classifica dello scorso anno), per gli acceletatori lineari, una strumentazione utilizzata per la radioterapia. In provincia ce ne sono in dotazione 0,93 per centomila abitanti.

Secondo i dati raccolti da Italia Oggi, non sarebbe presente, a Imperia e provincia una gamma camere, apparecchiatura utilizzata in medicina nucleare utile per le scintigrafie. La provincia di Imperia scende clamorosamente, dalla settantaseieseima alla novantottesima per quanto riguarda la dotazione di apparecchiature per imaging a risonanza magnetica. Per centomila abitanti ne sono disponibili 0,93.

Sale infine dal centocinquesimo posto al settantanovesimo per la dotazione di tac la provincia di Imperia, che un tempo era stata la prima a possederne una in tutta la Liguria, oggi ne ha 2,33 per centomila abitanti.

Francesco Li Noce

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium