/ Attualità

Attualità | 30 novembre 2020, 12:01

Qualità della vita 2020: la provincia di Imperia al 77° posto, ma è prima in tutta Italia per la 'sicurezza sociale'

Lo rivela lo studio annuale di 'ItaliaOggi' e dell'università 'La Sapienza'. Buoni i dati poi, sul turismo, sistema salute e reddito. Peggiorano invece, i parametri della sezione 'ambiente' e dei 'reati e sicurezza'

Qualità della vita 2020: la provincia di Imperia al 77° posto, ma è prima in tutta Italia per la 'sicurezza sociale'

La qualità della vita ad Imperia è migliorata rispetto ai dodici mesi precedenti: lo rivela lo studio annuale di 'ItaliaOggi' e Università La Sapienza di Roma, in collaborazione con Cattolica Assicurazioni, che ha dato vita alla classifica delle città dove si vive meglio nel nostro paese. La nostra provincia è al 77° posto avanzando di una posizione rispetto al 2019. Rientra nel gruppo 3 ossia quello dove la vivibilità è giudicata 'scarsa' ottenendo un punteggio di 446,95.

Per quanto riguarda la nostra Regione, Savona ha mantenuto la medesima posizione del 2019, classificandosi al 55° posto. Genova sale in classifica piazzandosi al 52° posto (66° nel 2019). Mentre La Spezia scende al 66° rispetto al 47° nel 2019. 

Nove sono stati i parametri su cui si è concentrata la ricerca ossia "affari e lavoro, ambiente, sicurezza sociale, istruzione-formazione-capitale umano,  popolazione, reddito e ricchezza, reati e sicurezza, tempo libero". La metodologia utilizzata nella ricerca ha anche tenuto conto delle conseguenze dirette della pandemia ed infatti le province più colpite dalla prima ondata sono quelle che perdono più posizioni in classifica generale.

Nonostante molti parametri non siano soddisfacenti, per l’aspetto della 'sicurezza sociale', che quest'anno comprende indicatori utili a catturare l'effetto determinato dall'attuale crisi pandemica come la variazione nella mortalità e l'incidenza dei casi registrati di Covid-19 la provincia di Imperia apre la classifica del 2020 con un balzo di ben 89 posizioni.

Nella sezione 'affari e lavoro' invece, Imperia passa dalla 60esima alla 64esima posizione e rientra nel gruppo dove il punteggio è stato giudicato 'accettabile'. Per la sezione 'ambiente' invece, perde molte posizioni passando dal 73° posto al 90° ed il giudizio è quindi 'insufficiente'. Sul fronte dei 'reati e sicurezza' la provincia imperiese si trova in fondo alla classifica ossia alla posizione 105 (101 nel 2019) e anche in questo caso il giudizio è insufficiente. Resta al 73° posto nella classifica 'istruzione, formazione e capitale umano' mentre per la sezione 'popolazione' scala due posizioni e si attesta al 101° posto, sempre quindi in fondo alla classifica. Per il 'sistema salute' Imperia compie dei miglioramenti e passa dal 97° posto all’ 88° rientrando, però sempre nel gruppo 'insufficiente’' Per la sezione 'turismo e tempo libero' invece, le cose cambiano e la nostra provincia è tra le prime dieci posizioni, ossia all’ottavo, mentre resta ferma al 59° posto per 'reddito e ricchezza' con il relativo giudizio 'accettabile'.   

 

Angela Panzera

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium