/ Attualità

Attualità | 30 novembre 2020, 07:14

A Molini di Triora sconto sulla tari di novembre e no a sanzioni e interessi per chi paga tributi in ritardo

"Cerchiamo di andare incontro alle persone per come si può. - spiega il sindaco Manuela Sasso - Non dobbiamo dimenticare che Molini di Triora è un comune disastrato a causa dell'ultima alluvione".

Manuela Sasso, sindaco di Molini di Triora

Manuela Sasso, sindaco di Molini di Triora

"Sconteremo la Tari per tutte le attività chiuse dall'ultimo DPCM a novembre e aiuteremo imprese e cittadini che non riusciranno a pagare le imposte entro i termini previsti".

E' quanto disposto a Molini di Triora dal sindaco Manuela Sasso, al termine della giunta di venerdì. Il nuovo bonus tari per le attività andrà a credito nel 2021, in quanto nei giorni scorsi agli abitanti è già arrivato il ruolo, inerente al 2019. 

La Tari è stata al centro di aspre polemiche tra amministrazione e il gruppo 'Nuovo Futuro'. Nell'ultimo consiglio comunale l'opposizione aveva attaccato la maggioranza sulla scontistica Tari per le attività chiuse nel periodo del lockdown. Secondo il capogruppo Becciu, analizzando le richieste di pagamento arrivate non è stato applicato il 30% di sconto annunciato mesi fa. Il sindaco Sasso sull'argomento taglia corto: "In giunta avevamo deliberato per una riduzione del 30% per le attività per il periodo di chiusura, quindi una percentuale basata non su tutto l'anno ma su 2 mesi. A questo va aggiunta anche l'applicazione di uno sconto del 15% annuo, per tutte le attività che avessero esposto i nostri prodotti tipici. Comprendiamo che non siano cifre esorbitanti ma si tratta di agevolazioni concrete, sostenibili e realmente applicate. Quindi non abbiamo preso in giro nessuno". 

"Anzi, nell'ultima giunta abbiamo deciso per nuove soluzioni di sostegno al tessuto economico locale. Siamo tra i primi comuni che applicheranno una nuova scontistica, 30%, per le attività chiuse a novembre con l'ultimo DPCM. - aggiunge il sindaco - Inoltre, abbiamo pensato anche ai cittadini. Infatti, privati o attività che non riusciranno a pagare i ruoli, IMU, acquedotto o Tari, entro il 31 marzo, non verranno penalizzati da sanzioni o interessi di mora". 

"Cerchiamo di andare incontro alle persone per come si può. - conclude Manuela Sasso - Non dobbiamo dimenticare che Molini di Triora è un comune disastrato a causa dell'ultima alluvione. La realtà è che non possiamo permetterci di sostenere economicamente molte altre azioni però il pensiero verso cittadini c'è e non è mai mancato in questo anno così difficile. Come persone vorremmo fare sicuramente di più ma dobbiamo ragionare come amministratori e nei limiti delle possibilità a nostra disposizione e per questo, ci tengo a ribadire a tutti i miei concittadini che continueremo a fare tutto il possibile per aiutarli".

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium