/ Solidarietà

Solidarietà | 24 novembre 2020, 10:38

La Valle Argentina si illumina di blu per la Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia con Unicef

Tutti i comuni della vallata hanno deciso di partecipare all'iniziativa 'Go Blue', per sottolineare il ruolo delle amministrazioni comunali nel promuovere l’importanza della Convenzione "ONU-UNICEF" e dei diritti in essa sanciti.

La Valle Argentina si illumina di blu per la Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia con Unicef

La valle Argentina non si è tirata indietro con l’iniziativa Go Blue promossa dall’Unicef della provincia di Imperia. Per la 31ª Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia, grazie alla sollecitazione di Raffaele Regina, il rappresentante Unicef di Taggia i comuni dalla costa fino alla parte più alta della vallata hanno illuminato di blu i loro monumenti e luoghi simbolo, dal 20 novembre per tutto il weekend. 

I comuni di questa valle si uniscono ai 230 partecipanti all’iniziativa che ha raccolto adesioni in tutta Italia. Go Blue, nasce con l'obiettivo di sottolineare il ruolo delle amministrazioni comunali nel promuovere l’importanza della Convenzione "ONU-UNICEF" e dei diritti in essa sanciti.

La Valle Argentina ha partecipato unita e compatta dimostrando profonda sensibilità verso la tematica” - sottolineano dal comitato Unicef della provincia di Imperia, aggiungendo: 

“A Triora è stata illuminata di blu la Collegiata NS Assunta di Piazza Beato Reggio, con il sindaco Massimo Di Fazio che con concreta passione solidale ha seguito personalmente i lavori preparatori nei giorni interessati all’evento.

A Molini di Triora la luce blu si è diffusa sul municipio. Un doveroso ringraziamento viene rivolto al sindaco Manuela Sasso e all’assessore Alessandra Balbo impegnatesi da subito ad essere partecipi all’iniziativa.

A Montalto Carpasio è stato scelto il campanile della chiesa parrocchiale, nella piazza del centro storico. Il sindaco Mariano Bianchi, si è prodigato con una felicissima idea pittorica a favore della salvaguardia della giornata dedicata ai giovanissimi.

A Badalucco il blu ha trasformato l’albero del verde ulivo di Piazza Umberto Eco. Orgogliosi di fare parte della grande famiglia solidale all’accensione erano presenti il sindaco Matteo Orengo e la sindaca del Consiglio Comunale dei Ragazzi Ancilla Bianchi. Un menzione speciale anche per Cristina Novella, l’impiegata comunale che ha dimostrato grande impegno organizzativo per arrivare questo risultato.

A Taggia la luce blu si è accesa sul Bastione di via Ottimo Anfossi. Hanno salutato l’evento il sindaco Mario Conio e l’assessore Maurizio Negroni, insieme ai ragazzi del Centro di Aggregazione Giovanile “Stazione centro”. Un doveroso e sentito ringraziamento va rivolto all’Ufficio Servizi Sociali dove la dott.ssa Ilaria Natta ha impiegato il proprio tempo con fervore e abnegazione per le finalità della particolare giornata dedicata ai ragazzi e alle ragazze”.

Inoltre, in occasione della Giornata mondiale dell’Infanzia, si è svolto in video conferenza l’incontro del “Consiglio regionale” con i rappresentanti dei “Consigli comunali dei ragazzi” della Liguria. Per la nostra Provincia hanno partecipato la Past-President Unicef Prof.ssa Colomba Tirari e i consigli comunali ragazzi di Imperia e Badalucco.

La riunione è stata coordinata dal presidente dell’Assemblea legislativa Gianmarco Medusei, alla presenza di Giacomo Guerrera (presidente emerito dell’Unicef nazionale) Ilaria Cavo (assessore alla scuola e alle politiche giovanili) Simona Ferro (assessore alla tutela dell’infanzia) Franco Cirio (Presidente regionale Unicef).

I bambini di tutto il mondo, quelli italiani e quelli che vivono qui sul nostro territorio ringraziano gli adulti e le istituzioni per l'impegno profuso a salvaguardia dei loro diritti. - concludono da Unicef - L’emergenza sanitaria non ha fermato i molti progetti dei Consigli comunali dei ragazzi e delle singole scuole ricordando il proprio impegno per la raccolta differenziata, gli interventi compiuti per pulire le spiagge dalla plastica, il recupero di spazi verdi, conoscere meglio l’educazione civica e la cittadinanza attiva, le iniziative per praticare sport collettivi”.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium