/ Cronaca

Cronaca | 21 novembre 2020, 12:45

Coronavirus: i problemi di chi lavora in prima linea, tra stress e carenze di organico, analizzati a ‘2 ciapetti con Federico’

Ospiti in video collegamento Nico Zanchi (Cisl), Alessandro Petrini (Cgil) e Riccardo Ronca (Uil).

Coronavirus: i problemi di chi lavora in prima linea, tra stress e carenze di organico, analizzati a ‘2 ciapetti con Federico’

Le problematiche del personale sanitario alle prese nella battaglia al Covid-19 sono state al centro della nuova puntata di ‘2 ciapetti con Federico – on the road’. Ospiti in video collegamento Nico Zanchi (Cisl), Alessandro Petrini (Cgil) e Riccardo Ronca (Uil).

Durante l’intervista si è parlato della dura presa di posizione dei sindacati dopo la comunicazione dell’Asl1 di un nuovo reparto all’ospedale Borea, delle criticità legate ai reparti non riconducibili al Covid, della sicurezza per il personale, dei problemi di stanchezza e stress sul lavoro, delle carenze di organico e dello sciopero previsto per il prossimo 9 dicembre.

Guarda le interviste:

Segui la pagina Facebook  "2 ciapetti con Federico" dove troverete anticipazioni e commenti: https://www.facebook.com/2ciapetticonFederico 

"2 ciapetti con Federico" ha anche un suo profilo Instagram https://www.instagram.com/2ciapetticonfederico/?hl=it

Federico Marchi


Iscriviti alla chat WhatsApp dedicata alla nostra rubrica di approfondimento settimanale.
Ogni martedì alle ore 21.00 sarà online la rubrica “2 ciapetti con Federico” condotta da Federico Marchi. Per rimanere informati sugli ospiti, sulle tematiche trattate e per intervenire con le vostre domande in diretta, potete iscrivervi al nostro servizio gratuito. Come fare?
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 095 4317
- inviare un messaggio con il testo CIAPETTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP SANREMO sempre al numero 0039 348 095 4317.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium