/ Economia

Economia | 21 novembre 2020, 16:00

6 consigli per una doccia perfetta

Ebbene sì, anche per fare la doccia c’è un metodo da prediligere. In questo articolo scopriamo alcuni suggerimenti utili per farla nel modo migliore.

6 consigli per una doccia perfetta

Per alcuni potrebbe sembrare strano, perché la doccia è un momento molto personale da passare liberamente, eppure per godere di una sensazione perfetta è necessario anche prestare attenzione ad alcuni elementi. Seguendoci con la lettura delle righe successive potrete trovare i nostri suggerimenti per vivere pienamente e bene il tempo passate sotto l’acqua corrente.

Senza esagerare

Negli ultimi anni si parla sempre più spesso di sprechi e di cambiare le nostre abitudini per strizzare l’occhio all’ambiente. In effetti, per poter migliorare la salute del nostro pianete è fondamentale fare attenzione a ciò che facciamo e che consumiamo, anche quando si fa la doccia. Per questo e per altri motivi reputiamo sia importante consigliarvi di non esagerare.

In media è consigliato fare massimo due docce al giorno, così da non sprecare troppa acqua e non rovinare la pelle a causa dei bagnoschiuma troppo aggressivi. Il sebo è infatti fondamentale per proteggere una delle parti più importanti del nostro organismo, ed eliminarlo può provocare danni a lungo termine come irritazioni e molto altro.

Durata e temperatura

Sempre nell’ottica di abbassare gli sprechi di acqua durante la doccia, dovete sapere che per farla in modo perfetto questa dovrà durare tra i 5 e i 10 minuti al massimo. Si tratta infatti di fare una valutazione dal punto di vista qualitativo, quindi c'entra anche la temperatura.

Fare sempre docce bollenti può provocare piacere in chi le apprezza, ma anche in questo caso il rischio è che i pori dilatati facciano perdere gli oli naturali del derma. Per questo è importante impostare la temperatura a un livello intermedio, un po’ come se steste per entrare in una piscina tiepida.

Scegliere il bagnoschiuma ad hoc

Sappiamo che non è sempre così facile seguire questo suggerimento, però è fondamentale per mantenere sana la propria pelle. Infatti, se vi siete abituati a leggere gli ingredienti degli shampoo mentre siete in bagno, sarà utile iniziare a farlo anche con le etichette dei bagnoschiuma. Sceglierne uno ad hoc significa optare per la soluzione priva di parabeni, conservanti, solfati e altri elementi che risultano troppo aggressivi. Quindi, più che di una questione di prezzo si tratta di evitare danni alla pelle, e di godersi una doccia perfetta.

Anche per quanto riguarda le fragranze dovrete fare attenzione, perché va bene profumare di melograno o di tramonto delle Hawaii (anche se alcune aziende dovrebbe spiegare cosa significhi), ma sempre con le dovute accortezze.

Risciacquare e non ripetere

Ritorniamo per un attimo alla questione temperatura, perché una volta raggiunta la soglia ideale, ossia quella tiepida, è raccomandabile evitare di usare troppo bagnoschiuma. Anche se fin da piccoli ci è stato insegnato di fare molta schiuma, anche con lo shampoo, è bene evitare di risciacquare e metterne altro sulla pelle o sui capelli.

Chiaramente questo è un suggerimento generale, perché chi ha un cuoio capelluto particolarmente grasso dovrà seguire delle operazioni precise suggerite magari dal medico.

In ogni caso, potrete abbinare anche qualche goccia di balsamo sulle punte, ma l’importante è non abusare dello shampoo o del bagnoschiuma.

Parola chiave: idratazione

Non solo le estetiste ma anche diversi studi hanno dimostrato l’importanza di idratare la pelle, soprattutto dopo la doccia. Questo perché, come anticipato, quando si usano prodotti pulenti come shampoo e bagnoschiuma oppure l’acqua particolarmente calda, il sebo e gli oli naturali tendono ad andare via.

A tal proposito, facendosi consigliare da esperti o direttamente in erboristeria, potrete trovare la crema che fa più per voi, che siate uomini o donne. Questo vale anche di più se avete l’abitudine di depilarvi e quindi non avete i peli che vi proteggono dal vento e che evitano la secchezza della cute.

Attenzione alle parti intime

Sotto la doccia arriverà sempre il momento di lavare le parti intime, perciò, che siate uomini oppure donne è importante avere alcune accortezze. La sensazione di fresco e di pulizia che si prova dopo aver fatto un bagno è imparagonabile, ma è altrettanto fondamentale evitare che il bagnoschiuma entri in contatto con quelle zone.

Infatti, alcuni urologi e ginecologi suggeriscono che alcuni eccipienti presenti in questi prodotti tendono a irritare le parti più interne, perciò è bene evitare. Meglio prestare sempre attenzione così da scongiurare spiacevoli situazioni di disagio che a lungo termine potrebbero compromettere anche la quotidianità.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium