/ Economia

Economia | 20 novembre 2020, 07:00

Consulente SEO, che cosa fa e ne hai bisogno

Tra le tante figure che si stanno moltiplicando anche nel nostro Paese si trova sicuramente quella del Consulente SEO, un professionista al quale molti ricorrono.

Consulente SEO, che cosa fa e ne hai bisogno

Tra le tante figure che si stanno moltiplicando anche nel nostro Paese si trova sicuramente quella del Consulente SEO, un professionista al quale molti ricorrono.

Tuttavia, in tanti non sanno ancora che cosa faccia il consulente SEO, e anche quali potrebbero essere i motivi per i quali ricorrervi, ecco perché tutti questi piccoli, ma importanti, dettagli vanno chiariti, soprattutto per chi abbia la necessità di rilanciare, o di promuovere per la prima volta, la propria attività.

Cos'è un consulente SEO

Come prima cosa bisognerà definire che cosa sia un consulente SEO.

L’acronimo SEO indica la Search Engine Optimization, quindi l’ottimizzazione dei contenuti e della struttura di un sito allo scopo di renderlo “appetibile” per i motori di ricerca.

Quindi, nel momento in cui si parlerà di consulenti SEO si farà riferimento a quei professionisti del web che si occupano dell’ottimizzazione dei siti e del loro posizionamento all’interno di quelli che sono i risultati dei motori di ricerca.

Ad esempio, il consulente si occuperà di effettuare analisi specifiche relative al sito e si adopererà allo scopo di migliorarlo.

In molti casi, il consulente sarà un soggetto che avrà anche ottenuto delle certificazioni specifiche, ad esempio da Google. Queste certificazioni indicheranno che il professionista sarà in grado di svolgere il proprio lavoro seguendo delle regole specifiche, e si sarà formato proprio a questo scopo.

Infine, spesso il consulente SEO sarà specializzato in una particolare area o in un settore specifico, e potrà avere conoscenze particolari in merito ad alcuni portali, come WordPress, Joomla e così via.

Che cosa fa un consulente SEO?

Il consulente SEO, come si è potuto vedere, è un professionista del web e le sue attività sono tutte riferite a questo settore. In particolare, la consulenza del professionista inizierà con quello che viene detto Audit: un’analisi relativa al sito internet che bisognerà migliorare e ottimizzare.

Così, il consulente inizierà ad analizzare fattori come la velocità di caricamento di un sito, i suoi contenuti e anche, ovviamente, il posizionamento del sito stesso all’interno di Google. Solamente dopo una prima analisi approfondita il consulente avrà la possibilità di stilare un programma e un piano d’azione.

Il professionista, infatti, inizierà a valutare la struttura del sito, ed eventualmente a prevedere delle modifiche, ad esempio nel template o a livello della definizione delle pagine del sito stesso.

Inoltre, si occuperà anche dell’analisi delle parole chiave, individuando quelle che potranno essere più adatte a portare il pubblico di persone interessate verso il sito stesso.

Il consulente SEO prenderà in considerazione ogni aspetto del sito internet o dell’ecommerce che gli sarà stato affidato, anche le immagini, ad esempio, che verranno valutate e che potranno essere modificate nel caso in cui siano troppo grandi oppure inadatte allo scopo.

Perché affidarsi ad un consulente SEO?

Affidarsi ad un consulente SEO significa avere davvero a  cuore la promozione del  proprio sito e della propria attività. Questo perché solo un consulente serio riuscirà a proporre una strategia specifica e riuscirà a risolvere i problemi legati al proprio spazio web.

Esistono, poi, delle ragioni ancora più specifiche per le quali ci si dovrebbe affidare ad un consulente.

Innanzitutto, per evitare gli errori grossolani, quelli che possono davvero danneggiare un sito e, di conseguenza, il professionista o l’azienda, come il fatto di inserire backlink artificiali, di duplicare i contenuti, esagerare con le parole chiave oppure utilizzare quelle non del tutto efficaci.

Inoltre, solo i professionisti sanno districarsi attraverso i meandri della SEO che può apparire semplice ma che, in realtà, non lo è poi così tanto.

Un consulente saprà anche seguire le ultime novità e si manterrà sempre informato, evitando di proporre al proprio cliente soluzioni obsolete e non più in grado di soddisfare le sue richieste.

Un professionista saprà tenere d’occhio la concorrenza, senza farsi sfuggire nulla. Certo, anche le aziende o i singoli professionisti si occupano di valutare ciò che viene fatto dalla concorrenza, ma con occhi diversi rispetto ad un consulente nel campo della SEO.

Per tutti questi motivi, quindi, il consulente SEO si può non solo definire una figura immancabile per tutti coloro che vogliano acquisire maggiori clienti, ma anche un ottimo investimento che porterà buoni frutti già in poco tempo.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium