/ Attualità

Attualità | 15 novembre 2020, 07:11

Nuovi soci e consiglio direttivo rinnovato per proseguire le attività della Croce Rossa di Pontedassio durante la seconda ondata di covid (foto)

È il bilancio della Croce Rossa che di recente, dopo il periodo di commissariamento ha rinnovato il consiglio direttivo, formato da cinque membri, confermando alla guida Paolo Cossu il quale sarà affiancato alla vice presidenza da Elena Saldo

Nuovi soci e consiglio direttivo rinnovato per proseguire le attività della Croce Rossa di Pontedassio durante la seconda ondata di covid (foto)

Circa sessanta nuovi soci, acquisiti dopo l'ultimo corso e tra membri di altri comitati. È il bilancio della Croce Rossa di Pontedassio che di recente, dopo il periodo di commissariamento ha rinnovando il consiglio direttivo, formato da cinque membri, confermando alla guida Paolo Cossu che sarà affiancato alla vice presidenza da Elena Saldo.

Abbiamo avviato una ristrutturazione – spiega Cossu a Imperia News – dovuta anche al fatto che sono aumentati i servizi a causa del covid, sforzandoci di tenere la sede sempre aperta, in modo che sia un presidio per il territorio”.

Oggi i soci della Croce Rossa di Pontedassio sono 110, e nonostante le restrizioni, la pubblica assistenza si sta attrezzando per formare i nuovi arrivi per fare servizio nelle ambulanze, alcune delle quali dovranno essere rottamate a breve. “Stiamo cercando di rinnovare il parco macchine, abbiamo rottamato un'ambulanza e una vettura, e a breve acquisiremo una vettura da un altro comitato e a breve compreremo un'ambulanza”, continua Cossu.

In questi mesi la Croce è stata impegnata nell'attività di volontariato con il carrello della spesa solidale (QUI), un'iniziativa mirata a portare generi e alimentari e medicinali a casa delle persone in difficoltà che riprenderà con la collaborazione del comune di Pontedassio attraverso i servizi sociali.

Tra le attività svolte – conclude Cossu – io e due volontarie, Grazia Pisacane e Chiara Gaudino, abbiamo supportarto l'attività montaggio dell'ospedale da campo davanti al pronto soccorso del San Martino di Genova”.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium