/ Arma Taggia Valle Argentina

Arma Taggia Valle Argentina | 11 novembre 2020, 07:11

Pronti i nomi per sostituire Chiara Cerri e Mabel Riolfo nelle giunte di Taggia e Ventimiglia

Chiara Cerri lascerà la giunta di Taggia ma rimarrà consigliere comunale con una delega specifica. A Ventimiglia sono in corso le consultazioni tra Scullino e la Lega per il successore di Mabel Riolfo. Le prime dichiarazioni ieri sera durante la puntata di '2 ciapetti con Federico'.

Chiara Cerri e Mabel Riolfo

Chiara Cerri e Mabel Riolfo

Ore decisive per la scelta dei nuovi assessori dei Comuni di Taggia e Ventimiglia che andranno a sostituire rispettivamente Chiara Cerri e Mabel Riolfo, dopo la loro elezione in consiglio regionale. Il quadro sarebbe già pronto ed attende solo una sua conferma ufficiale.

A Taggia Chiara Cerri ha rassegnato ieri le dimissioni da vicesindaco ed assessore allo sviluppo economico. Essendo un Comune di dimensioni minori, ovvero con meno di 15 mila abitanti tanto da non prevedere il ballottaggio alle elezioni amministrative, all’epoca del suo ingresso nella giunta comunale non aveva dovuto lasciare il posto come consigliere. “Posso rimanere consigliere comunale ed è quello che voglio – ha confermato ieri sera nella nuova puntata di ‘2 ciapetti con Federico’ - Ora il sindaco nominerà un nuovo assessore e vicesindaco, e toccherà varie deleghe. Come consigliere avrò magari degli incarichi”. Mario Conio le affiderà infatti qualche delega da seguire seppur da consigliere comunale. Intanto il Primo Cittadino sta chiudendo il cerchio e a breve ufficializzerà la sua scelta. Di sicuro in giunta entrerà una donna per gli equilibri di genere. Diverse le possibilità valutate, tra cui quella di promuovere a vicesindaco l’attuale assessore al turismo Barbara Dumarte e di far entrare in giunta Laura Cane che attualmente ricopre il ruolo di presidente del consiglio comunale. Le valutazioni sono però ad ampio raggio, in consiglio per esempio siede, sempre nei banchi della maggioranza, anche Ernesta Pizzolla. Non è però detto che la carica di vicesindaco, a differenza della nomina del nuovo assessore, debba andare per forza ad una donna.

Situazione un po’ diversa a Ventimiglia, dove Mabel Riolfo si era dovuta necessariamente dimettere già lo scorso anno da consigliere comunale per entrare in giunta, dove fino ad oggi si è occupata di servizi sociali, educativi e scolastici. “Nei prossimi giorni darò le mie dimissioni – ha dichiarato in trasmissione - sono in corso le consultazioni tra il sindaco Gaetano Scullino ed il partito per decidere il mio successore. Sarà una donna e sempre in quota Lega”. Il nome potrebbe essere quello di Eleonora Palmero, unica donna presente in consiglio comunale all’interno del gruppo della Lega.

Guarda l’estratto dell’intervista:

Guarda la trasmissione integrale:

Segui la pagina Facebook  "2 ciapetti con Federico" dove troverete anticipazioni e commenti: https://www.facebook.com/2ciapetticonFederico 

"2 ciapetti con Federico" ha anche un suo profilo Instagram https://www.instagram.com/2ciapetticonfederico/?hl=it

Federico Marchi


Iscriviti alla chat WhatsApp dedicata alla nostra rubrica di approfondimento settimanale.
Ogni martedì alle ore 21.00 sarà online la rubrica “2 ciapetti con Federico” condotta da Federico Marchi. Per rimanere informati sugli ospiti, sulle tematiche trattate e per intervenire con le vostre domande in diretta, potete iscrivervi al nostro servizio gratuito. Come fare?
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 095 4317
- inviare un messaggio con il testo CIAPETTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP SANREMO sempre al numero 0039 348 095 4317.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium