/ Cronaca

Cronaca | 10 novembre 2020, 07:11

Taggia: aiutare i positivi al Covid rimasti soli, dal Comune pacchi viveri e farmaci

L'amministrazione comunale del sindaco Mario Conio sta predisponendo una manifestazione d'interesse per un servizio che dovrà aiutare le persone positive.

Taggia: aiutare i positivi al Covid rimasti soli, dal Comune pacchi viveri e farmaci

Il Comune di Taggia sta pensando di fornire pacchi di viveri e farmaci per aiutare le persone positive al Covid che sono da sole. Una situazione preoccupante che era emersa durante la prima fase dell’emergenza Coronavirus. All’epoca il Comune anticipò i soldi, con l’intento poi di recuperare le somme in una seconda fase, per fare la spesa a chi si trovasse confinato in casa e non avesse famigliari o amici a cui rivolgersi.

Oggi, a distanza di alcuni mesi e di fronte all’evoluzione dello scenario legato alla seconda ondata di contagi, l’amministrazione del sindaco Mario Conio ha pensato che il servizio possa di nuovo essere utile, ma rivisto in un’ottica diversa. L’idea è di mettere a disposizione un budget importante per acquistare generi di prima necessità e farmaci nella misura necessaria a superare il periodo di quarantena. Quindi, a differenza di quanto visto nel lockdown, sarà il Comune ad anticipare la spesa senza poi chiederne conto ai cittadini. 



Prima di attivare il servizio, l’ufficio servizi sociali aprirà una manifestazione d’interesse (allegata in fondo all'articolo ndr) rivolta a tutti gli esercizi di vendita di generi alimentari, piccoli negozi ma anche grande distribuzione, oltre alle farmacie, per trovare le attività interessate a fornire gli alimenti e i farmaci per costituire questi pacchi d’aiuto. La ricerca delle ditte fornitrici sarà rapida perchè la situazione legata alla pandemia, lascia intuire come sia poco il tempo a disposizione per applicare questa misura di aiuto di cui potrebbe essercene presto molto bisogno. 

Quando il servizio sarà attivo, i cittadini interessati dovranno rivolgersi prima di tutto al Comune, attraverso l’indirizzo covid19@comune.taggia.im.it o telefonando al numero 366 93 91 99 8. Il Comune, raccolta la richiesta, farà una valutazione attraverso i Servizi Sociali, prima di autorizzare la consegna. L’autorizzazione sarà concessa indipendentemente dalle condizioni economiche del richiedente ma sarà tarata sulla valutazione reale del bisogno.

Quando la richiesta sarà autorizzata, i volontari della Protezione Civile e della Croce Verde di Arma di Taggia, consegneranno i pacchi viveri (già preparati, quindi non basati su una ‘lista spesa’ dei cittadini ndr), sfruttando l’emporio alimentare recentemente aperto a Taggia. I pacchi viveri e con i medicinali, saranno portati direttamente a domicilio e conterranno alimenti e/o farmaci in una quantità legata alla quarantena del richiedente e basati sulla presenza di ulteriori membri del nucleo famigliare coinvolti in questo isolamento.

Files:
 Manifestazione Interesse pacchi viveri e farmaci Taggia nov2020 (223 kB)
 Domanda Manifestazione Interesse pacchi viveri e farmaci Taggia nov2020 (134 kB)

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium