/ Attualità

Attualità | 29 ottobre 2020, 07:11

Pieve di Teco: 110mila euro per la messa in sicurezza del territorio, Alessandri "Lavori per la prevenzione"

I finanziamenti provengono dal fondo stanziato dai Ministeri dell'Interno e dell'Economia e riguardano il fossato del rio Grassi, l'alveo del rio Bruzio ad Acquetico e l'efficientamento energetico della caserma dei Carabinieri

Pieve di Teco: 110mila euro per la messa in sicurezza del territorio, Alessandri "Lavori per la prevenzione"

110mila euro: è questa la cifra che il comune di Pieve di Teco è riuscita ad ottenere dal fondo per la progettazione definitiva ed esecutiva relativa agli interventi di messa in sicurezza del territorio. I fondi sono stanziati dal Ministero dell’Interno dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il Comune, retto dal sindaco Alessandro Alessandri, è riuscito quindi ad ottenere il finanziamento di tre progetti importanti. Il primo, per 90 mila euro riguarda la messa in sicurezza del fossato del rio Grassi. Si tratta di un torrente che scorre sostanzialmente sotto il centro abitato e a causa degli eventi alluvionali spesso è a rischio esondazione, come accaduto nel novembre dello scorso anno.

Il secondo intervento invece, riguarda la progettazione e la messa in sicurezza dell'alveo del rio Burzio che interessa la frazione di Acquetico. Otto mila euro è la cifra che l’ente riceverà e anche in questo caso è prevista un’opera importante per il comprensorio considerato che proprio quest’area è soggetta a frane.

L’ultimo progetto, per un valore di 12 mila euro, infine, riguarda l’efficientamento energetico e strutturale della caserma dei Carabinieri. L’immobile è di proprietà del Comune e con questi lavori si potranno quindi contenere i consumi energetici, ottimizzando il rapporto esistente tra fabbisogno energetico (di luce e gas) e livello di emissioni. Si pongono quindi insieme di pratiche che permettono di sfruttare le fonti energetiche in modo ottimale, ma anche di intervenire sulla sicurezza attraverso, ad esempio, l’inserimento di isolatori sismici.

Soddisfatto il sindaco Alessandri il quale alla nostra testata ha dichiarato che “si tratta di tre opere importanti che adesso il Comune potrà realizzare e che conferma quindi la giusta programmazione da parte dei nostri tecnici. Adesso così agiamo soprattutto sulla prevenzione e sulla sicurezza con lo scopo di evitare in futuro eventi drammatici per la comunità. Con l’approvazione di questi interventi a breve si procederà con il bando per la progettazione e successivamente l’iter come da prassi procederà con l’appalto dei lavori. Vogliamo procedere in modo spedito per realizzarli nel più breve tempo possibile. Si tratta di lavori che non vanno a incidere solo sulla messa in sicurezza del territorio, ma come nel caso della caserma dei Carabinieri, ha concluso il sindaco, riguardano la sicurezza dei cittadini e di chi presta servizio. Sicurezza che va tutelata e garantita”.

Angela Panzera

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium