Leggi tutte le notizie di SALUTE E BENESSERE ›

Cronaca | 23 ottobre 2020, 17:27

Respinta la richiesta ai domiciliari, Carlo Carpi trasferito da Sanremo al carcere di Chiavari

Il Tribunale di Sorveglianza rigetta il ricorso del candidato alla carica di governatore e prima ancora a quella di sindaco di Imperia e della città matuziana condannato in Appello per calunnia, stalking e diffamazione

Respinta la richiesta ai domiciliari, Carlo Carpi trasferito da Sanremo al carcere di Chiavari

Mentre il Tribunale di Sorveglianza rigetta per l'ennesima volta il ricorso per ottenere i domiciliari, l'imprenditore genovese Carlo Carpi, già candidato presidente della regione e prima ancora sindaco di Imperia e Sanremo, lascerà il carcere matuziano per essere trasferito in quello di Chiavari, quarta casa circondariale a ospitarlo dopo Genova e Sanremo.

Il giudice nel provvedimento con cui respinge il ricorso sui domiciliari presentato dall'avvocato di Carpi, Marco Mensi, scrive che non ci sarebbero i presupposti per evitare una eventuale reiterazione del reato da parte di Carpi.

Carpi, ricordiamo, deve scontare una pena di anni 1 e mesi 10 di reclusione in seguito a una sentenza definitiva della Corte di Appello di Torino che lo condannava per i reati di calunnia, stalking e diffamazione (persone offese sono l' avvocato di Genova Stefano Mascini per il reato di calunnia ed il magistrato in servizio presso il Tribunale di Genova Dott.ssa Simonetta Colella per i reati di calunnia, stalking e diffamazione).

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

venerdì 04 dicembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium