Leggi tutte le notizie di 2 CIAPETTI CON FEDERICO ›

Politica | 22 ottobre 2020, 13:09

Marco Scajola a ‘2 ciapetti con Federico’ parla del futuro di Cambiamo: “Ora sedi e referenti locali sul territorio” (Video)

“Siamo stati la forza trainante del centrodestra – ha detto Scajola - Il mondo del centrodestra che si sentiva senza una casa l’ha finalmente trovata". Con le sue dimissioni entra in consiglio regionale Chiara Cerri.

Marco Scajola

Marco Scajola

Conferma nella giunta regionale anche per Marco Scajola, che tornerà ad occuparsi di Urbanistica e Demanio, in un assessorato che è stato ulteriormente ampliato. Scajola, intervenuto nella nuova puntata di ‘2 ciapetti con Federico’, ha poi parlato del futuro di ‘Cambiamo’ la lista diretta espressione del Presidente Giovanni Toti che ora si organizzerà a livello territoriale con sedi e referenti locali.

Desidero innanzitutto ringraziare ancora una volta le quasi 8 mila persone che con il loro voto mi hanno permesso di tornare in consiglio regionale – ha detto Marco Scajola - Ringrazio il Presidente Giovanni Toti per avermi riconfermato la fiducia che mi diede già cinque anni affidandomi deleghe cosi importanti. Sono deleghe che, essendo tecniche, non sono magari di argomento pubblico, però senza l’urbanistica, la pianificazione e l’edilizia, con le varie delibere e varianti, ci sarebbe un territorio completamente fermo. Le mie deleghe sono state ora anche implementate con la VIA, la Valutazione Impatto Ambientale, e l’Ecosistema Costiero che è un potenziamento dell’assessorato al demanio marittimo. Ora ripartiamo, continuando anche a lavorare sulle semplificazioni perché riteniamo che la burocrazia, con le norme imposte dal Governo centrale, sia ancora troppo forte”.

Come si svilupperà la realtà di “Cambiamo! Con Toti Presidente” ora rappresentata in maniera consistente sia in consiglio sia in giunta? “Siamo stati la forza trainante del centrodestra – ha detto Scajola - E’ una lista civica che gli elettori hanno dimostrato di apprezzare con il loro voto, riconoscendo Giovanni Toti come leader e punto di riferimento. Il mondo del centrodestra che si sentiva senza una casa, il cosiddetto ceto moderato, l’ha finalmente trovata. In provincia di Imperia abbiamo ottenuto il 25%, la città di Imperia con il 27% è stata il capoluogo con la percentuale più alta. A Sanremo siamo stati il primo partito. A Taggia abbiamo ottenuto un risultato eccezionale, così come anche nell’entroterra fino al 90% di Aquila d’Arroscia. Il consenso è quindi stato grande, ora cerchiamo di metterlo a sistema. Il movimento adesso si deve organizzare sui territori, perché si vogliono aprire sedi con referenti locali. C’è la volontà di organizzarsi molto bene in Liguria, poi vediamo a livello nazionale. Giovanni Toti ha rapporti con molti esponenti del centrodestra moderato, come Mara Carfagna ed altri. Questo Paese ha bisogno di avere nuovi leader e referenti, amministratori capaci, magari anche più giovani, che abbiano un contatto diretto con cittadini.  ‘Cambiamo’ è un contenitore aperto che può confrontarsi con gli altri alleati della politica. Una politica che non deve essere autoreferenziale, ma deve rimanere tra la gente e basata sui risultati".

Confermate anche per Marco Scajola le dimissioni dal consiglio regionale, con il conseguente ingresso della prima dei non eletti Chiara Cerri. “Si assolutamente – ha confermato – Giovanni Toti aveva già espresso questa sua idea già prima delle elezioni. E’ una scelta che nasce dalla volontà di aprirsi per dare spazio ad altri colleghi e di differenziare il lavoro del consiglio da quello della giunta. Io ho sempre detto di essere orgoglioso della nostra lista che in provincia di Imperia contava anche su Chiara Cerri, Serena Burgo e Maurizio Morabito, tre ragazzi eccezionali che hanno avuto un ottimo risultato, ci hanno messo l’anima e hanno avuto coraggio perché non è facile candidarsi alle regionali. Chiara Cerri entrerà quindi in consiglio regionale, ma anche Serena Burgo e Maurizio Morabito saranno tenuti in considerazione per il grande lavoro fatto. La nostra volontà è quella di coinvolgere, di aprire e di premiare il merito, quindi continueremo su questa strada”.

Guarda l’intervista completa:

Vi invitiamo a mettere mi piace alla pagina Facebook  "2 ciapetti con Federico" dove troverete anticipazioni e commenti: https://www.facebook.com/2ciapetticonFederico 

"2 ciapetti con Federico" ha anche un suo profilo Instagram https://www.instagram.com/2ciapetticonfederico/?hl=it

Federico Marchi


Iscriviti alla chat WhatsApp dedicata alla nostra rubrica di approfondimento settimanale.
Ogni martedì alle ore 21.00 sarà online la rubrica “2 ciapetti con Federico” condotta da Federico Marchi. Per rimanere informati sugli ospiti, sulle tematiche trattate e per intervenire con le vostre domande in diretta, potete iscrivervi al nostro servizio gratuito. Come fare?
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 348 095 4317
- inviare un messaggio con il testo CIAPETTI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP SANREMO sempre al numero 0039 348 095 4317.

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

mercoledì 25 novembre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium