/ Politica

Politica | 21 ottobre 2020, 19:39

Regione, 'Cambiamo' replica a Forza Italia: "Arrogante è chi predica unità del centrodestra ma ci esclude dai tavoli nazionali"

"Le scelte del presidente sono state dettate da buonsenso, competenze e risultati. Sarebbe stato assurdo che la Lista Cambiamo con Toti Presidente, primo partito della Liguria con il 22% dei voti, non prendesse almeno 3 dei 4 assessori che la matematica gli avrebbe consegnato"

Regione, 'Cambiamo' replica a Forza Italia: "Arrogante è chi predica unità del centrodestra ma ci esclude dai tavoli nazionali"

“Buon lavoro alla nuova giunta del presidente Toti, siamo certi che saprà fare un ottimo lavoro per il bene di tutti i liguri. Spiace che a fronte di un’enorme emergenza sanitaria che stiamo vivendo, ci siano polemiche riguardanti le poltrone". Lo scrive il comitato di Cambiamo, il partito creato dal presidente della Regione Giovanni Toti, in risposta alle polemiche di Forza Italia per l'esclusione dalla giunta.

"Le scelte del presidente sono state dettate da buonsenso, competenze e risultati. Sarebbe stato assurdo che la Lista Cambiamo con Toti Presidente, primo partito della Liguria con il 22% dei voti, non prendesse almeno 3 dei 4 assessori che la matematica gli avrebbe consegnato. Peraltro facciamo notare che tra gli assessori in giunta compaiono i due candidati più votati in assoluto della regione, gli assessori uscenti Ilaria Cavo e Marco Scajola. Per quanto riguarda Forza Italia, è giusto sottolineare due cose.

Una è che FI non ha corso da sola ma lo ha fatto in triciclo con Liguria Popolare e Claudio Scajola, ottenendo il 5% delle preferenze. La seconda è che l’unico eletto di FI, Claudio Muzio, più volte interpellato, si ritiene soddisfatto del ruolo ottenuto, ossia il segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio.

A chi ci accusa di essere stati arroganti con queste scelte, rispondiamo che arrogante è chi predica unità del centrodestra ma esclude Cambiamo dai tavoli nazionali. Ultimo, solo in ordine cronologico, quello tenuto ieri a Roma tra FI, FdI e Lega per parlare di alleanze alle prossime comunali.

In Liguria invece il percorso è stato fin da subito più che condiviso, si sono svolti diversi incontri con tutti gli alleati, spesso di sera, proprio perché il presidente sta gestendo in prima linea l’emergenza Covid. Quindi Toti non ha fatto altro che assecondare il volere dei cittadini e di questo lo ringraziamo. Siamo a completa disposizione sua e di tutta la sua giunta per lavorare insieme e continuare il grande percorso iniziato 5 anni fa per rendere grande la nostra Liguria”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium