/ Cronaca

Cronaca | 16 ottobre 2020, 12:29

Tre nuovi Velo Ok a Taggia: posizionati anche quelli lungo la provinciale nel punto dei due incidenti mortali (foto)

I nuovi box rilevatori saranno attivati nei prossimi giorni con pattugliamenti ad hoc della Polizia Locale.

Tre nuovi Velo Ok a Taggia: posizionati anche quelli lungo la provinciale nel punto dei due incidenti mortali (foto)

Questa mattina a Taggia sono stati posizionati tre nuovi Velo-Ok. Uno di questi è stato collocato lungo la SP 548, a pochi metri da dove si sono verificati i due incidenti dove persero la vita, Gianni Alberti, il 31 luglio e Francesco Trifilio, il 7 agosto.

Queste tragedie a inizio agosto scossero la comunità e l'amministrazione comunale prese la decisione di intervenire. In poche settimane è stata modificata la viabilità sull'incrocio e poi è stato annunciato l'arrivo dei nuovi box-dissuasori dove può essere collocato un rilevatore di velocità, sotto controllo della Polizia Locale. In più, in queste settimane, gli agenti del comandante Vittorio Boeri hanno attenzionato la zona, con frequenti pattugliamenti.

In questi anni, la strategia dei Velo Ok è stata sostenuta dall'assessore Espedito Longobardi. Infatti Taggia, a livello provinciale, è uno dei comuni con il maggior numero di questi box. L'obiettivo è di tenere viva l'attenzione nei confronti dei guidatori, ricordando che davanti a loro potrebbe esserci un rilevatore attivo. Un principio che in base ai dati raccolti, avrebbe portato a un abbassamento della velocità nei punti in cui sono stati posizionati i box arancioni. 

Gli altri nuovi Velo-Ok sono stati collocati, sulla strada provinciale, al termine del rettilineo, davanti all'ex Mercato Coperto di Taggia e su via Goffredo Mameli, tra il distributore di benzina e la rotonda all'incrocio su via Salvatore Revelli e via del Piano. L'ubicazione non è causale ma frutto di una valutazione delle zone più sensibili, sulla base anche anche delle segnalazioni arrivate dai cittadini. 

Infine, è iniziata la sostituzione dei box arancioni danneggiati o più datati. Questa mattina gli operai della ditta hanno rimosso uno dei primi Velo-Ok posizionati su Taggia, quello su via San Francesco, installandone uno più recente. I nuovi rilevatori di velocità saranno attivati nei prossimi giorni con controlli ad hoc. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium