Attualità - 12 ottobre 2020, 19:54

Concluso il primo livello del corso di sommellierie di ASPI RIVIERA DEI FIORI

Concluso il primo livello del corso di sommellierie di ASPI RIVIERA DEI FIORI

Si sono conclusi nei giorni i corsi di primo livello per Sommelier dell’ASPI, l’Associazione della Sommellerie Professionale Italiana, della sezione RIVIERA DEI FIORI. Dopo gli esami i corsisti hanno partecipato a una cena presso l’Hotel Parigi di Bordighera.

Partititi a gennaio, e originariamente programmati per quattro mesi gli incontri previsti a causa del lockdown si sono protratti fino al mese di ottobre. Dodici incontri con molti argomenti trattati, partendo dalle fasi della degustazione, per poi spaziare su viticoltura, enologia, legislazione, distillati e liquori, spumanti, birra, acqua, tè e caffè, enogastronomia.  

Piero Sattanino 

Da segnalare la lezione relativa al mestiere di Sommelier condotta da Piero Sattanino, che è stato il miglior Sommelier del Mondo nel 1971; la viticoltura ed enologia sono state trattate da Luca Calvini titolare delle Cantine Calvini di Sanremo; la birra da Gabriele Genduso titolare del birrificio Nadir di Sanremo; mentre acqua, caffè, tè e abbinamenti enogastronomici dal presidente ASPI, Giuseppe Vaccarini, miglior Sommelier del Mondo nel 1978. Le diverse fasi di degustazione e spumantizzazione sono state trattate dal Sommelier Davide Roagna. Ogni lezione si è conclusa con la degustazione di tre vini alla cieca, cioè con le etichette coperte, per affinare palato e olfatto al riconoscimento.

Per raggiungere la qualifica di Sommelier ASPI occorre frequentare un percorso di studio diviso in tre livelli. Superato il secondo ci si può fregiare del titolo di Mastro Coppiere che consente, a chi non intende proseguire nel percorso per Sommelier, di intraprendere diverse strade, tra queste le abilitazioni per l’insegnamento ai corsi. A gennaio i corsi ASPI di primo e secondo livello riprenderanno a Bordighera all’Hotel Parigi, sotto la direzione del Sommelier Davide Roagna.  L’iscrizione ad ASPI permette di frequentare Masterclass, corsi di formazione e eventi enogastronomici dedicati.

ASPI - Associazione della Sommellerie Professionale Italiana nata nel 2007 si propone come punto di riferimento della più alta espressione della Sommellerie contemporanea, ed è l’unico membro italiano di ASI – Association de la Sommellerie Internationale, associazione che rappresenta e promuove la professione del sommelier nel mondo. ASPI è presente in 13 regioni italiane con oltre 20 Delegazioni Locali. Per ASPI il sommelier, così come viene interpretato dalla moderna ristorazione, deve conoscere e saper abbinare anche bevande estremamente diffuse e consumate in altri Continenti, oltre al vino, ai distillati ed ai liquori, come le acque minerali, le birre, i tè, i caffè, i sakè e gli infusi.

 

 

Claudio Porchia

Ti potrebbero interessare anche:

SU