/ Al Direttore

Al Direttore | 08 ottobre 2020, 22:02

Emergenza maltempo, un nostro lettore: "La mancanza del governo è una costante per noi che siamo ai confini dell'impero"

In una mail inviata alla nostra redazione il nostro lettore Gianni Bianchi evidenzia come "arriveranno aiuti a seguito dello stato di calamità, ma a volte serve anche una presenza per sapere di non essere dimenticati"

Emergenza maltempo, un nostro lettore: "La mancanza del governo è una costante per noi che siamo ai confini dell'impero"

Il nostro lettore Gianni Bianchi esprime alcune considerazioni in merito alla gestione dell'emergenza maltempo da parte dello Stato centrale.

"Purtroppo la mancanza del governo e dei suoi rappresentanti, scrive in una mail inviata alla nostra redazione, è una costante per noi che siamo ai confini dell'impero. Per i Roman dell'antichitài non era così ma per quelli odierni è la prassi. Città e paesi in ginocchio che possono contare solo sui propri abitanti e sulla secolare forza di combattere contro ogni avversità. Arriveranno aiuti a seguito dello stato di calamità, ma a volte serve - ha concluso- anche una presenza per sapere di non essere sempre ai confini dell'impero e dimenticati". 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium