Leggi tutte le notizie di IL PUNTO DI CLAUDIO PORCHIA ›

Eventi | 29 settembre 2020, 12:12

Appello degli organizzatori: "Non andate sulle prove speciali del Rally di Sanremo, c'è il rischio di annullamento della gara"

Le normative anti Covid vietano la presenza di spettatori e la Prefettura metterà un'auto della Polizia prima della gara per controllare la situazione. 190 iscritti ma dalla Svizzera e dalla Francia ci sono delle disdette.

Appello degli organizzatori: "Non andate sulle prove speciali del Rally di Sanremo, c'è il rischio di annullamento della gara"

“Non andate a vedere le prove speciali del 67° Rally di Sanremo. C’è il rischio di annullamento della gara”. No, non è impazzito l’organizzatore dell’importante prova automobilistica su strada che si svolge sabato prossimo nella città dei fiori, Sergio Maiga, ma è un obbligo dovuto al rispetto delle normative ministeriali sulle manifestazioni sportive.

Il 67° Rallye di Sanremo richiamerà i concorrenti venerdì prossimo per le verifiche sportive mattutine, cui farà seguito nel pomeriggio lo ‘Shakedown’. La parte agonistica si svolgerà in un’unica giornata, sabato con partenza alle 7.10 del mattino, quando le vetture usciranno dal parco assistenza per dirigersi sul classico trittico di prove di Passo Teglia, Langan e Vignai, prima di tornare a Sanremo per il riordino e l’assistenza che terranno fermi gli equipaggi in riva al mare per quasi due ore. Nel primo pomeriggio nuovo giro sulle tre prove, ancora un riordino e parco assistenza a partire dalle 15.50 per chiudere in serata con il terzo e ultimo passaggio su Passo Teglia, Langan e Vignai, prima di tornare nell’area della vecchia stazione per la conclusione della gara.

Il Sindaco di Sanremo ha già emesso un’ordinanza di divieto di accesso alle strade di gara e altrettanto hanno fatto i sindaci dei comuni dell’entroterra interessati dal passaggio delle auto. Anche la Prefettura emanerà un’ordinanza specifica e, inoltre, ci sarà anche un’auto della Polizia che farà da ulteriore apripista prima del passaggio delle vetture, per controllare che non ci siano spettatori e assembramenti.

Un vero peccato, anche perché nonostante i problemi di organizzazione di una gara in pieno periodo Covid, sono circa 190 gli iscritti tra rally ‘moderno’ (valido per il campionato italiano), lo ‘storico’ e la ‘Coppa dei Fiori’ di regolarità. Tra l’altro le iscrizioni al moderno sono importanti, circa 145, qualcuna in più dello scorso anno.

Non bastassero i problemi di gestione del periodo Covid, ci si è messa anche la decisione del governo svizzero di chiedere la quarantena al rientro dalla Liguria, senza dimenticare la paventata richiesta del tampone ai francesi che entrano in Italia. La direzione della gara, infatti, sta già ricevendo alcune disdette. Quattro o cinque equipaggi svizzeri hanno già rinunciato e ci sarebbero anche alcuni francesi che potrebbero decidere di non venire.

Gli organizzatori, quindi, raccomandano agli appassionati di non recarsi sulle strade del rally, perché nel caso in cui venissero scoperti assembramenti, le prove speciali potrebbero essere annullate con il fattivo rischio che la gara possa saltare totalmente. Per sopperire a questo problema ci saranno alcune dirette dalle prove speciali, curate dall’emittente televisiva Primocanale. Sarà anche vietato seguire partenze ed arrivi: nel primo caso le auto non faranno la solita sfilata ma usciranno dal parco chiuso per andare direttamente alle prove. Nel secondo ci sarà la premiazione in via Adolfo Rava, ovviamente nel rispetto delle normative anti Covid-

Il 67° Rallye Sanremo si sviluppa su 340,62 chilometri di percorso, 102,03 di tratti cronometrati suddivisi in tre prove speciali da ripetere tre volte. La gara è valida come terza prova del Campionato Italiano Rally per il Campionato Italiano Rally Junior, la Coppa Italia Rally Zona 2, il Renault Clio Trophy Italia, la Suzuki Rally Cup, la Peugeot 208 Rally Cup Top e come terzo appuntamento del Campionato Rally Liguria-Primo Canale.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

martedì 20 ottobre
lunedì 19 ottobre
domenica 18 ottobre
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium