/ Attualità

Notizie di sport

Attualità | 27 settembre 2020, 07:14

Sanremo: dopo 14 anni il contenzioso tra Comune e ditta ‘Negro’ per l’Auditorium Alfano si risolve con una transazione da oltre 700 mila euro

Il Comune potrà dilazionarli in tre pagamenti distinti inseriti nel bilancio di previsione 2020-2021-2022

L'ingresso dell'auditorium Alfano

L'ingresso dell'auditorium Alfano

Ha finalmente trovato la parola ‘fine’ il contenzioso iniziato il 25 gennaio del 2006 che vedeva da una parte dil Comune di Sanremo e dall’altra la ditta ‘F.lli Negro’ attualmente in concordato preventivo. Era il 2003 quando l’impresa ricevette l’incarico per la ristrutturazione generale ed estetica dell’Auditorium Alfano, ma tuto si fermò a inizio del 2006. Da lì un lungo e articolato contenzioso tra le parti con l’azienda che, sei anni dopo, chiese un risarcimento di circa 5 milioni di euro.

Dal 2012 la vicenda si protrae in un lungo batti e ribatti di perizie e controperizie fino alla proposta di transazione dell’ammontare di circa 720 mila euro liquidabili in tre diverse tranche che saranno inserite nel bilancio di previsione 2020-2021-2022: 276 mila euro circa a saldo di prezzo lavori eseguiti e 48 mila circa come acconto risarcimento danni; 198 mila euro circa come secondo acconto per il risarcimento danni entro il 31 gennaio 2021; 198 mila euro come saldo per il risarcimento danni entro il 31 gennaio 2022.

Il Comune di Sanremo si farà carico anche degli onorari per il CTU Ing. Savastano per 30 mila euro oltre ad accessori per un totale di circa 44 mila euro. Occorre precisare come tutto ciò non abbia a che fare con l’attuale progetto per la riqualificazione dell’Auditorium Alfano, ma si tratta di un contenzioso relativo ai rapporti tra Comune e impresa ‘Negro’ nel 2006.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium