/ Politica

Notizie di sport

Politica | 25 settembre 2020, 19:53

Taggia: stasera il Consiglio, il Comune conferma l'ingresso in Amaie Energia. Scaramucce sul nido 'Girotondo'

Nel corso dell'assise è emersa nuovamente la volontà di esternalizzare il servizio ma non di privatizzarlo

Taggia: stasera il Consiglio, il Comune conferma l'ingresso in Amaie Energia. Scaramucce sul nido 'Girotondo'

Consiglio comunale questa sera a Taggia. L’argomento principale dell’assise era quello dell'acquisizione di Amaie Energia della gestione della pista ciclopedonale.

Per quanto riguarda la pista ciclabile il Sindaco Conio ha confermato l’intenzione di andare verso una nuova gestione che abbia una qualità manutentiva degna della stessa. Il Comune di Taggia entrerà con una cifra di 10mila euro e l’accordo prevede la manutenzione diretta da parte di Amaie Energia, che si farà carico dei costi energetici e, un ultima fase, in cui i Comuni potranno pagare la manutenzione oppure conferire dei servizi in cambio. Al momento non è ancora stato definito del cosiddetto ‘servizio compensativo’: “In ogni caso – ha detto – qualsiasi esso sarà affidato, dovrà prima essere fatta una valutazione economica. Andrà fatto un computo metrico tra società e comune, per quantificare i costi e il servizio offerto dovrà coprirli”. Alla fine la pratica è stata approvata con i voti della maggioranza.

All’inizio del Consiglio sono state le mozioni e le interrogazioni ad avviare la discussione. La prima è stata quella del Consigliere di opposizione Luca Napoli, in relazione all'individuazione di aree da dedicare a eliporto. In proposito ha risposto il Sindaco Conio che ha confermato come l’intervento sia condivisibile ma, al momento, non è facile trovare un’area anche per la sua manutenzione. Un luogo potrebbe essere quello del campo a 11 delle ex caserme Revelli per diverse ragioni logistiche. Al termine il Consigliere Napoli ha condiviso la proposta del primo cittadino.

Lo stesso Napoli, in un’altra mozione, ha chiesto all’Amministrazione di inserire nuovi metodi di pagamento per i parcheggi blu, visti i problemi riscontrati con i ‘gratta e sosta’. Anche in questo caso ha risposto il Sindaco, condividendo la proposta ma di essere in attesa di terminare il ‘parcheggio della buca’ per avere un quadro completo. La mozione è stata votata all’unanimità.

E’ stata quindi la volta dell'interrogazione presentata dallo stesso Napoli, sulla situazione di degrado delle aree verdi ed i parcheggi limitrofi alla nuova stazione ferroviaria. Il Sindaco ha risposto confermando di aver intrapreso un confronto con Rfi per aver un presidio all’interno della stazione, in modo da evitare situazioni del genere. Situazione identica per arrivare ad un progetto sulla convenzione per garantire la pulizia della zona.

E’ stato invece il Consigliere Roberto Orengo a presentare interrogazione sulla mancata apertura del nido comunale 'Girotondo'. Non sono mancate le scaramucce tra lo stesso Consigliere e l’Assessore Barbara Dumarte: secondo il primo sono stati troppi i ritardi che hanno portato alla mancata apertura. L’Assessore, invece, ha confermato che il nido non può aprire perché non può ottemperare alle disposizioni ministeriali e che si sta pensando ad una ‘esternalizzazione’ del servizio. L’Assessore Maurizio Negroni ha poi sottolineato come l’Amministrazione non sia assolutamente intenzionata a privatizzarlo. Ha chiosato il Sindaco: “Non abbiamo nascosto nulla a nessuno ma abbiamo chiesto agli uffici di adoperarsi affinchè si possa fornire un servizio adeguato”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium