/ Cronaca

Cronaca | 25 settembre 2020, 07:11

Pieve di Teco, nessun danno erariale per l'alienazione dell'ex mattatoio: archiviata l'indagine a carico di due funzionari del Comune

Lo ha disposto il pm presso la Corte dei Conti. Soddisfatto il sindaco Alessandri: "Viene attestata la correttezza dell’operato da parte dei dipendenti comunali. L'immobile poi, è rimasto invenduto"

Pieve di Teco, nessun danno erariale per l'alienazione dell'ex mattatoio: archiviata l'indagine a carico di due funzionari del Comune

Non ci fu alcun danno erariale per l’alienazione dell’ ex mattatoio di Pieve di Teco ed è per questo che un paio di giorni fa il pm ha archiviato l’indagine aperta a carico di due funzionari del comune. Successivamente a tale decisione la Procura regionale presso la sezione giurisdizionale per la Liguria della Corte dei Conti ha provveduto a rendere nota la decisione inviando comunicazione al Comune. Sotto indagine erano finiti il funzionario dell’Ufficio tecnico e del 'Patrimonio'.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Alessandro Alessandri il quale alla nostra testata ha dichiarato che “sono contento per l’esito che ha avuto questa vicenda in quanto viene attestata la correttezza dell’operato da parte dei dipendenti comunali. L’immobile, poi non è stato neanche venduto e quindi non ci è stato alcun danno. L’archiviazione da parte del pubblico ministero quindi dimostra, ha concluso il primo cittadino, il corretto agire da parte dei funzionari”. 

Si chiude quindi con l'archiviazione dell'indagine la vicenda per la l’alienazione dell’ ex mattatoio di Pieve di Teco la cui procedura è stata quindi giudicata regolare dalla Corte dei Conti accertando che non vi è stato alcun danno erariale per le casse dell'Ente. 

Angela Panzera

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium