/ Eventi

Notizie di sport

Eventi | 23 settembre 2020, 10:24

A San Bartolomeo al Mare il XXVII Congresso Provinciale delle ACLI di Imperia

Il tema centrale è stato “ACLI 2020. Più eguali”

A San Bartolomeo al Mare il XXVII Congresso Provinciale delle ACLI di Imperia

Si è riunito a San Bartolomeo al Mare, al Centro Pastorale della Divina Misericordia, il XXVII Congresso Provinciale delle ACLI di Imperia. “ACLI 2020. Più eguali” il tema su cui ha riflettuto una quarantina di delegati provenienti da undici strutture di base di tutto il territorio provinciale.

L’incontro, presieduto da Emiliano Manfredonia, vice presidente nazionale vicario delle ACLI, è stato aperto dalla riflessione introduttiva guidata da Don Renato Elena, direttore dell’ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro della Diocesi di Albenga-Imperia e Parroco di San Bartolomeo al Mare.

Quindi la mattinata è proseguita con la relazione sul tema congressuale, la votazione delle modifiche statutarie per gli adeguamenti al c.d “Codice del Terzo Settore, la votazione del nuovo Consiglio Provinciale e delle rappresentanze della Provincia al Congresso Regionale e a quello Nazionale e l’approvazione delle mozioni conclusive.

Dal congresso - hanno scritto i delegati nella mozione conclusiva - vuole ripartire «una rinascita nelle Acli sul territorio, dove le aggregazioni locali, i circoli, devono ritornare ad essere primo momento  di conoscenza, di relazione, di iniziativa per dare una dimensione sociale matura, recuperando il senso dell'appartenenza come valore per un impegno, e quindi nella formazione di nuove coscienze civili”.

I delegati hanno sottolineato l’importanza di “recuperare relazioni con le parrocchie, con le associazioni, con gli enti territoriali, rigenerare nei servizi un'attenzione particolare a ciò che si muove sul territorio, quindi all'interno di progetti aggregativi che danno senso ad essere Acli, vincendo la tentazione di essere solo uffici efficienti visti cosi da chi li dirige, ma soprattutto sentiti dalla gente come luoghi cui si può fare facilmente riferimento per pratiche necessarie, ma  servizi che portano in se una carica ben oltre l'immediata risoluzione di un problema”.

Tra i punti programmatici anche “l’avvio di iniziative di formazione, vero cardine dell'essere movimento tra la gente, che partendo dall'ispirazione cristiana, componente essenziale della nostra esistenza, e quindi dalla dottrina sociale della Chiesa, sa essere parte attiva nella costruzione di un mondo nuovo cosi come auspicato dai documenti di Papa Francesco, e come ricordato in ogni occasione”.

Il tutto nella prospettiva di fondo - hanno concluso i delegati - di ACLI che sappiano leggere  i segni dei tempi per la costruzione di una società più giusta, più a misura d'uomo, nonostante i segnali negativi da cui sembra a volte essere sommersi”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium