/ Politica

Notizie di sport

Politica | 18 settembre 2020, 12:38

Elezioni regionali: l'intervista a Bissolotti e l'appello al voto, "La provincia di Imperia è la più bella, credete nella mia competenza"

A poche ore alla fine della campagna elettorale per le elezioni regionali della Liguria abbiamo parlato con Antonio Bissolotti di come sia stata questa corsa per il consiglio regionale.

Nella gallery le immagini della serata con l'on Maurizio Lupi.

Nella gallery le immagini della serata con l'on Maurizio Lupi.

A poche ore alla fine della campagna elettorale per le elezioni regionali della Liguria abbiamo parlato con Antonio Bissolotti di come sia stata questa corsa per il consiglio regionale. L'avvocato sanremese, candidato nella lista di Forza Italia - Liguria Popolare, a sostegno di Giovanni Toti presidente, ieri sera ha incontrato i suoi sostenitori in corso Mombello, alla presenza anche dell'on.Maurizio Lupi, ex ministro alle infrastrutture e trasporti, oggi leader di 'Noi per l'Italia' e sostenitore di Bissolotti e Liguria Popolare. 

Com'è andata questa campagna elettorale? "E' stata faticosa, breve e con caldo intenso ma devo dire è stata molto calda anche l'accoglienza delle persone. Abbiamo girato tanto. Tutta la provincia. Questa bellissima provincia di Imperia. Non ce ne vogliano le altre ma è davvero straordinaria da Ventimiglia fino a Cervo, la costa e un entroterra bellissimo, mai non sufficientemente valorizzato e che meriterebbe tantissimo. Abbiamo fatto una passeggiata in bici sulla Via del Sale. Siamo entrati in Liguria passando dal rifugio Don Barbera. Siamo partiti che c'erano 7 gradi e siamo arrivati a Sanremo, con i surfisti che cavalcavano  le onde. Credo non ci sia al mondo un territorio che in così poco spazio raccolga così tante bellezze".

"Noi abbiamo basato la campagna sui contenuti. Non ci piacciono gli slogan urlati. Siamo per la moderazione e la pacatezza. Siamo andati in giro ad ascoltare le persone e i loro problemi. Dal paesino più piccolo alla città più importante della provincia che è Sanremo. Siamo stati a Imperia e anche questa città ha voglia di cambiare, di svoltare. Si parla tanto del 'Modello Genova' ma io vorrei ricordare il 'Modello Sanremo', degli anni 2000. Quando Sanremo era diventata un punto di riferimento, non solo per la Liguria ma anche per l'Italia. Un modello che fu premiato dai cittadini con una record di preferenze incredibile. L'amministrazione guidata dal compianto e mai ricordato a sufficienza 'Lino' Bottini, fummo votati con 76% al primo turno che rimane ancora oggi il record nei comuni superiori ai 50mila abitanti". 

L'INTERVISTA INTEGRALE AD ANTONIO BISSOLOTTI


"Avevano apprezzato le tante cose che avevamo fatto. Avevo raddoppiato gli incassi del Casinò portandolo a superare i 100milioni di euro. Quando parlo di 'sanremesità', non lo dico in tono campanilistico ma perchè quando tira Sanremo tira tutto il territorio. Quando il Casinò incassava tantissimo, una volta pagate le spese di gestione quello che avanzava veniva diviso. Il 50% rimaneva al Comune di Sanremo ma il resto veniva diviso tra i comuni della provincia di Imperia. Quando dico puntiamo su Sanremo lo dico nell'interesse di tutti".

"Ci vuole anche grande attenzione al mondo giovanile. Noi non vorremmo che i giovani andassero via da un territorio così bello. Dobbiamo creare opportunità di lavoro. C'è per esempio una grande opportunità nel mondo delle coltivazioni. Le serre possono essere riattivate e riutilizzate dai giovani per nuovi tipi di colture e su questo noi saremo presenti e li sosterremo". 

"Credo che questa sia una campagna elettorale basata sulla competenza. Credo di averlo dimostrato in passato, di sapermi interessare davvero a questo territorio. Lo stesso entusiasmo che in quegli anni portai con Bottini e tanti altri, nella cura e nell'affrontare la gestione della città di Sanremo, credo di poterlo portare in regione per fare gli interessi della Liguria e di questa provincia in particolare"

C'è un punto in particolare su cui avete puntato? "Uno che abbiamo fatto la pista ciclabile. C'è ancora qualche nostro competitor che continua a giocare, a sinistra che ha avuto il coraggio di far fare le mascherine con scritto pista ciclabile. Non so bene il dialetto ligure ma 'non ti pia mai a vergogna?'. La pista, sanno tutti chi l'ha voluta contro chi invece voleva la strada o il filobus di cristallo. Noi abbiamo avuto una visione e siamo stati ripagati". 

"Oggi di attualità c'è un tema: la salute delle persone. Noi crediamo che il tema della sanità sia centrale, non solo perchè siamo in emergenza sanitaria per colpa del Covid ma perchè crediamo che la civiltà di un paese, di un territorio, di una provincia e di una città, sia basata sulla sanità. Noi abbiamo fatto una battaglia con la raccolta firme che ha avuto un successo straordinario in tutta la provincia per riavere tutti i reparti a Sanremo. Noi capiamo che sono stati spostati per il Covid però  non vorremmo che con quella scusa non tornassero più . Vogliamo a Sanremo un ospedale di eccellenza. Non è immaginabile che in questo  periodo ci siano mamme che facciano nascere i bambini in ambulanza perchè non riescono a raggiungere ospedale. Sanremo non può pagare il prezzo di un'ospedale Covid, con i reparti bloccati a scapito dei sanremesi. E' inaccettabile. La nostra raccolta firme continuerà anche dopo le elezioni"

Perchè la gente dovrebbe votare per Antonio Bissolotti? "Innanzitutto perchè io amo profondamente questa provincia. Quando ho amministrato Sanremo l'ho fatto con amore. Affronto la politica con passione. Gli obiettivi si possono raggiungere senza urlare. Io sono convinto di poter fare gli interessi di questo territorio meraviglioso. La provincia di Imperia non può essere considerata l'estrema provincia dell'impero, siamo la provincia più bella e la grande risorsa della Liguria e io credetemi, andrò in regione a fare gli interessi vostri e di questo territorio". 

C.P.E.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium