/ Cronaca

Cronaca | 15 agosto 2020, 07:11

Cesio: morte di Silvia Crosetto, la procura chiede il processo per il proprietario di un toro

Le perizie che il magistrato ha affidato in questi anni per ricostruire l'accaduto sembrano sostenere questa tesi, e una di serie di elementi hanno portato all'individuazione dell'animale e del suo proprietario.

Silvia Crosetto

Silvia Crosetto

Per la procura di Imperia, il mistero sulla morte di Silvia Crosetto, l'insegnante piemontese di 44 anni morta nel passo del Ginestro il 14 luglio del 2018, potrebbe essere risolto. Il sostituto procuratore Enrico Cinnella Della Porta ha infatti chiesto il rinvio a giudizio per un uomo di Chiusanico, già indagato dallo scorso anno, proprietario di un toro.

Le indagini sulla morte della donna si erano quasi da subito concentrate sulla possibilità che Silvia Crosetto fosse stata assalita da un grosso animale, un cavallo o un toro. Le perizie che il magistrato ha affidato in questi anni per ricostruire l'accaduto sembrano sostenere questa tesi, e una di serie di elementi hanno portato all'individuazione dell'animale e del suo proprietario.

L'uomo, accusato di omicidio colposo, è difeso dagli avvocati Carlo Fossati e Serena Pilati. La tesi difensiva è che non sia dimostrabile che a colpire la donna sia stato un animale.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium