/ Politica

Notizie di sport

Politica | 13 agosto 2020, 12:20

A due anni e mezzo dall'unione di Montalto e Carpasio, il comune ha ricevuto stemma e gonfalone, il sindaco: "La fusione ci ha dato slancio" (foto e video)

"I piccoli paesi sono destinati a chiudere perché non hanno risorse proprie, né personale. Ben venga la fusione che ha dato uno slancio, seppur temporaneo a questi due paesi"

A due anni e mezzo dall'unione di Montalto e Carpasio, il comune ha ricevuto stemma e gonfalone, il sindaco: "La fusione ci ha dato slancio" (foto e video)

A oltre due anni e mezzo dalla fusione dei comuni di Montalto Carpasio è arrivato questa mattina l'importante riconoscimento del presidente della Repubblica che ha assegnato al piccolo paesino della valle Argentina lo stemma, il gonfalone e la bandiera, consegnati al sindaco Mariano Bianchi e alle consigliere comunali Monica Valazza e Antonella Bignone, dal prefetto Alberto Intini.

"E' arrivato il decreto del presidente della Repubblica che ci ha assegnato sia lo stemma che il gonfalone e la bandiera. - ha dichiarato il sindaco a Sanremo News - Per me è stato un orgoglio poterli ritirare, sono veramente felice di questo momento perché è la conclusione istituzionale di un percorso intrapreso ormai cinque anni fa, quindi oggi è una bellissima giornata".

Un percorso culminato con un referendum: "Sì, c'è stato un referendum popolare, i due paesi si sono espressi, entrambi a favore con maggioranze grossissime. Vedo anche una bellissima atmosfera nelle persone, nel comune nuovo, vedo che le persone hanno capito quello che abbiamo fatto e sono felici di quello che riusciamo a produrre con questo lavoro che c'è stato dietro".

Quali sono state le motivazioni che vi hanno portato alla fusione? "I piccoli paesi sono destinati, non per colpa nostra, a chiudere perché non hanno risorse proprie, né personale, e quindi tutte queste cose portano a gestire una mera amministrazione senza poter fare sviluppo o propaganda turistica. Ben venga la fusione che ha dato uno slancio, seppur temporaneo a questi due paesi".

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium